Matilde Sorrentino, “madre coraggio” uccisa 14 anni fa: arrestato mandante

di redazione Blitz
Pubblicato il 19 ottobre 2018 23:14 | Ultimo aggiornamento: 19 ottobre 2018 23:14
Matilde Sorrentino

Matilde Sorrentino

TORRE ANNUNZIATA (NAPOLI) – A quattordici anni dall’omicidio di Matilde Sorrentino, la madre coraggio di Torre Annunziata (Napoli) che con le sue denunce permise di portare alla luce un giro di abusi e stupri subiti da diversi bambini, è stato individuato e arrestato colui che è ritenuto il mandante di quel tragico assassinio. Si tratta di Francesco Tamarisco, 45 anni: l’uomo è stato raggiunto da un’ordinanza di custodia cautelare eseguita dai carabinieri del nucleo investigativo di Torre Annunziata, emessa dal gip su richiesta della Procura.

La donna aveva 49 anni quando fu uccisa sull’uscio di casa nella serata del 26 marzo 2004, freddata da diversi colpi di pistola. Le indagini all’epoca portarono all’arresto dell’autore materiale del delitto, Alfredo Gallo, poi condannato all’ergastolo in via definitiva. Tamarisco, secondo quanto reso noto dai Carabinieri, era attualmente detenuto per altri reati.