Nozze alla Reggia proibita con l’inganno: ecco il trucco della stella di X Factor

Pubblicato il 16 luglio 2010 13:02 | Ultimo aggiornamento: 16 luglio 2010 13:03

Silvia Aprile

Nozze col trucco a Caserta, nel luogo da sempre proibito per i banchetti matrimoniali: la Reggia di Caserta. Il monumento, patrimonio dell’Unesco, ha fatto però da sfondo alla cena di nozze di Silvia Aprile, cantate nota per la sua partecipazione al programma di Rai 2 X Factor.

La ragazza, sapendo che la Reggia è assolutamente “off limits” per eventi di questo genere, ha studiato un  semplice ma efficace stratagemma: ha fatto regolare richiesta alla Soprintendenza ma indicando come scopo della serata quello di un concerto per la stampa per presentare il suo ultimo singolo. Una festa con banchetto e concerto finale, un evento culturale, insomma. Permesso accordato. E così il 13 luglio scorso, alla Reggia la festa e il banchetto ci sono, la musica anche. Ma nessun giornalista o discografico, solo amici e parenti degli sposi Silvia e Davide.

I dipendenti della Reggia, presenti per effettuare la vigilanza, hanno fatto regolare denuncia presentando come prova la partecipazione delle nozze. Che indicava, inequivocabilmente, l’invito alla Reggia per la cena. Ora Silvia Aprile dovrà pagare una sostanziosa multa, ma il ricordo agli sposi resterà comunque. Un evento unico se si pensa che la Reggia era stata negata, negli ultimi anni, persino ai principi di Borbone (dinastia inquilina del palazzo, due secoli fa) e ad alcuni ricchi russi.

“Siamo molto amareggiati — spiega la soprintendente Paola Raffaella David — anche perché si è alzato un polverone inutile. Già il 5 luglio concedemmo l’utilizzo dello spazio alla Cassa Edile di Caserta per una visita guidata privata che si trasformò in un banchetto non autorizzato e che dovemmo interrompere. Ora c’è stata questa festa nuziale. In entrambi i casi passeremo alle vie legali, come è normale che si faccia e come avevamo già deciso di fare”.