Matteo Barbieri, il giorno dopo la scomparsa il cellulare era ancora acceso

di Redazione Blitz
Pubblicato il 18 luglio 2018 21:02 | Ultimo aggiornamento: 18 luglio 2018 21:43
Matteo Barbieri, il cellulare il giorno dopo la scomparsa era ancora acceso

Matteo Barbieri, il cellulare il giorno dopo la scomparsa era ancora acceso

ROMA – Il cellulare di Matteo Barbieri, il 20enne scomparso [App di Blitzquotidiano, gratis, clicca qui,- Ladyblitz clicca qui –Cronaca Oggi, App on Google Play] da Anguillara lo scorso 12 luglio, era acceso il giorno dopo la scomparsa.

Matteo è scomparso nella notte tra mercoledì e giovedì. E’ uscito dal ristorante dove lavora per dirigersi a casa in zona Anguillara con la sua moto senza mai però rientrare a casa.

La traccia del cellulare appare accesa dalla mezzanotte passata di mercoledì 11 – quando Matteo lascia il ristorante I Capperi di Roma- e fino al pomeriggio di giovedì.

“Il segnale a un certo punto cammina, l’ho scoperto con l’applicazione di Google, cammina letteralmente, poi scompare” ricostruisce papà Angelo, anche lui amante delle moto, passione che ha trasmesso al figlio: la Honda sparita insieme a lui era la terza su cui montava. Perché il cellulare cammina? Intanto i carabinieri hanno acquisito pin e password del cellulare del ragazzo per ricostruire le ultime chiamate, ma anche i rilievi geografici registrati dei suoi spostamenti.

“Matteo – si legge nell’annuncio pubblicato dai familiari su Facebook viaggia sulla moto HONDA CB500 ABS targata EL28415 colore rosso metallizzato. Se qualcuno ha notizie per favore contattate e condividete per aiutarci a trovarlo”.