Matteo Barbieri scomparso, ultimo sms alla fidanzata: “Amore sto tornando a casa”

di Redazione Blitz
Pubblicato il 17 luglio 2018 11:29 | Ultimo aggiornamento: 17 luglio 2018 11:29
Matteo Barbieri scomparso il 12 luglio, l'ultimo sms alla fidanzata

Matteo Barbieri scomparso, ultimo sms alla fidanzata: “Amore sto tornando a casa”

ROMA – Ha scritto un messaggio alla fidanzata Diana, dicendole che stava tornando a casa dopo il turno di lavoro come cameriere nel ristorante I Capperi alla Balduina. [App di Blitzquotidiano, gratis, clicca qui,- Ladyblitz clicca qui –Cronaca Oggi, App on Google Play] Poi Matteo Barbieri, un ragazzo di Roma che vive ad Anguillara da un amico, è scomparso e non si hanno suo notizie del 12 luglio.

Alessia Marani sul Messaggero scrive che Matteo, come tutte le sere, aveva inviato un sms alla mamma per la buonanotte. Poi a Diana, conosciuta al terzo anno dell’Istituto tecnico Fermi che aveva frequentato ed è salito a bordo della sua moto, una Honda CB 500. Il giovane di 18 anni è originario di Roma, ma viveva da circa un mese ad Anguillara da un amico, come spiegato da Diana:

“Da circa un mese Matteo era andato via di casa, da Roma, per trasferirsi da un amico ad Anguillara. Tutte le sere, finito di lavorare, mi mandava un messaggino prima di salire sulla sua moto Honda CB 500 Abs targata EL28415 e prendere la via Braccianense dalla Cassia Vecchia. E quando arrivava eravamo soliti scriverci nuovamente o chiamarci. Ma l’altra notte nulla, non ha mai risposto al telefono. Io non ho chiuso occhio. La mattina dopo, con il coinquilino, abbiamo avvisato i genitori. Viviamo nell’angoscia”.

Diana, il papà e la mamma di Matteo da quella notte continuano a cercarlo e si sono rivolti anche a Chi l’ha visto? per avere sue notizie. I carabinieri indagano sulla scomparsa e l’unico indizio al momento è il segnale gps del cellulare che è stato agganciato alle 17.30 di giovedì 12 luglio in via Alberto Tallone, una traversa della Braccianense vicino ad Anguillara.

Intanto spuntano le prime segnalazioni: una ragazza ha detto di aver visto un giovane su una moto rossa e con un casco integrale nero con le strisce arancioni e senza visiera, come quello che effettivamente aveva Matteo, alle 19.40 di giovedì a Manziana, località vicina dal lago di Bracciano. Ora i militari hanno prelevato il pc del giovane e analizzano le immagini delle telecamere di sorveglianza sulla strada verso casa per trovare elementi utili alle ricerche.