Matteo Carmignato muore a 17 anni mentre è al telefono con l’amico: era a casa con l’influenza

di redazione Blitz
Pubblicato il 12 gennaio 2018 19:29 | Ultimo aggiornamento: 12 gennaio 2018 19:29

 

MAtteo-Carmignato-morto-17-anni

Matteo Carmignato muore a 17 anni mentre è al telefono con l’amico: era a casa con l’influenza

FIRENZE – Stava parlando al telefono con un amico quando un malore lo ha colto all’improvviso. Se ne è andato così Matteo Carmignato, 17 anni appena, che da alcuni giorni era a casa con l’influenza. La tragedia si è consumata mercoledì 10 gennaio a Capraia e Limite, in provincia di Firenze.

A dare l’allarme è stato proprio l’amico con cui era al telefono. Il giovane si è accorto che Matteo era stranamente silenzioso: ha provato più volte a richiamarlo ma quello non rispondeva. Così ha deciso di telefonare i genitori e informarli dell’accaduto. Purtroppo però le sue preoccupazioni erano fondate: Matteo è stato trovato nella sua camera in condizioni disperate. I soccorsi, giunti tempestivamente sul posto, hanno tentato per oltre un’ora di rianimarlo, ma il ragazzo non ha più ripreso conoscenza.

Il 17enne godeva di ottima salute, non aveva mai avuto alcun problema ed era anche una promessa del calcio. Da qualche giorno aveva la febbre e quelli che sembravano sintomi influenzali, un banale malessere di stagione che non aveva destato particolari preoccupazioni. Poi all’improvviso il cuore di Matteo ha smesso di battere.

La salma del giovane è stata trasferita all’ospedale di Torregalli per i dovuti accertamenti.