Mattinata (Foggia), accusa: “Strappano orecchio a morsi a poliziotto”. Arrestati

di Redazione Blitz
Pubblicato il 15 Luglio 2013 19:52 | Ultimo aggiornamento: 15 Luglio 2013 19:53

Mattinata (Foggia): strappano orecchio a morsi a un poliziotto. ArrestatiMATTINATA (FOGGIA) – Sono accusati di aver strappato un orecchio a morsi a un poliziotto che voleva sedare una rissa. E’ avvenuto in provincia di Foggia, tra Mattinata e Vieste. Le persone arrestate sono Leonardo D’Ercole, di 41 anni, già noto alle forze di polizia e Leonardo Ricucci, 26enne, incensurato, entrambi di Mattinata.

L’Ansa ricostruisce la vicenda:

Un poliziotto, a bordo della propria auto insieme alla sua famiglia, sebbene in ferie, è intervenuto per aiutare alcune persone che, sulla strada provinciale, venivano aggredite, qualificandosi e cercando di sedare gli animi. I due arrestati hanno però iniziato a percuoterlo violentemente anche davanti alla sua famiglia e a nulla è valso il tentativo del poliziotto di allontanarsi, anche per non mettere in pericolo l’incolumità dei suoi familiari.

E’ stato inseguito e picchiato dai due aggressori, malgrado le urla della moglie. Un collega del poliziotto che passava di lì, avendo compreso quanto stava accadendo, è intervenuto, ma è stato picchiato anche lui. Dopo le segnalazioni giunte al 112 dei carabinieri di Manfredonia, sono state inviate diverse pattuglie e il supporto di un elicottero del 6° Nec di Bari.

I militari sono riusciti a bloccare ed arrestare i due ancora ricoperti del sangue dei due poliziotti che sono stati ricoverati in ospedale. Uno dei due agenti di polizia ha riportato fratture all’orbita, allo zigomo ed alle ossa nasali, avulsione parziale padiglione auricolare (strappato con un morso), varie abrasioni, ecchimosi e ferite lacero contuse e guarirà in 30 giorni; l’altro ha riportato un trauma cranico commotivo, ecchimosi ed abrasioni varie con prognosi di 20 giorni.