Maturità 2015: al bando cellulari, aule senza internet. Chi sgarra espulso

di Redazione Blitz
Pubblicato il 28 Maggio 2015 16:06 | Ultimo aggiornamento: 28 Maggio 2015 16:07
Maturità 2015: al bando cellulari, aule senza internet. Chi sgarra espulso

Maturità 2015: al bando cellulari, aule senza internet. Chi sgarra espulso

ROMA – Niente cellulari e smartphone in grado di collegarsi a internet. Aule d’esame senza traccia di collegamento internet e, soprattutto, chi sgarra e viene sorpreso a copiare verrà espulso. Sono le linee guida per la Maturità 2015, appena diffuse del Ministero dell’Istruzione. La prima prova scritta, il tema di italiano, è in calendario per mercoledì 17 giugno.

Il ministero precisa che nei giorni delle prove scritte “è assolutamente vietato” utilizzare a scuola non solo telefoni cellulari, ma anche “smartphone di qualsiasi tipo, dispositivi di qualsiasi natura e tipologia in grado di consultare file, di inviare fotografie e immagini, nonché apparecchiature a luce infrarossa o ultravioletta di ogni genere”.

Vietato anche l’uso di apparecchiature elettroniche portatili di tipo palmare o personal computer portatili di qualsiasi genere in grado di collegarsi all’esterno degli edifici scolastici tramite connessioni wireless, comunemente diffusi nelle scuole, o alla normale rete telefonica. E per i trasgressori la sanzione sarà pesante: verranno esclusi da tutte le prove di esame.

Presidenti e commissari dovranno vigilare sul rispetto del divieto e anche sulle apparecchiature elettronico-telematiche in dotazione alle scuole per evitare che durante lo svolgimento delle prove scritte se ne faccia un uso improprio.