Maturità 2018, prima, seconda e terza prova: date, toto-tracce e materie

di Redazione Bltiz
Pubblicato il 28 maggio 2018 16:52 | Ultimo aggiornamento: 28 maggio 2018 16:52
Maturità 2018, prima, seconda e terza prova: date, toto-tracce e materie

Maturità 2018, prima, seconda e terza prova: date, toto-tracce e materie

ROMA – Mercoledì 20 giugno la prima prova, giovedì 21 giugno la seconda prova e lunedì 25 giugno la terza prova: queste le date della Maturità 2018. Dal 26 giugno poi, ma questo dipende da scuola a scuola, inizieranno gli orali.

Per la prima prova, quella di italiano, si può scegliere tra sette tracce:  una di tipologia A (analisi del testo), quattro di tipologia B (saggio breve o articolo di giornale), una di tipologia C (tema storico) e una di tipologia D (tema di attualità).

Alcune informazioni importanti. La prima prova, che inizierà alle 8,30, durerà, come sempre, sei ore. Si potrà lasciare l’aula solo dopo le prime tre ore.

Il toto-tracce. Luigi Pirandello [App di Blitzquotidiano, gratis, clicca qui,- Ladyblitz clicca qui –Cronaca Oggi, App on Google Play], Italo Svevo, Giuseppe Ungaretti, Dante sono i nomi più quotati tra gli studenti per l’analisi del testo. Gli argomenti possibili: Il caso Aldo Maro, i 200 anni dall’Infinito di Giacomo Leopardi, i 200 anni dalla nascita di Karl Marx,  i 50 anni dalla morte di Martin Luther King,  i 100 anni dalla nascita di Nelson Mandela.

Le ricorrenze storiche: i 70 anni dall’entrata in vigore della Costituzione Italiana, il 100esimo anniversario della battaglia di Caporetto, i 20 anni dal lancio di Google.

Per i temi di attualità gli argomenti su cui scommettono di più gli studenti sono: la morte di Stephen Hawking, Bullismo e Cyberbullismo, la Violenza sulle donne, l’Immigrazione.

La seconda prova, e qui la materia varia da indirizzo a indirizzo, può durare dalle quattro alle otto ore (al classico, per esempio, quattro).

Clicca qui per scoprire la materia della seconda prova indirizzo per indirizzo. Qualche esempio: greco per il liceo classico, matematica per lo scientifico, scienze umane per il liceo delle scienze umane, economia aziendale per l’indirizzo amministrazione, finanza e marketing degli Istituti tecnici, scienza e cultura dell’alimentazione per l’indirizzo servizi enogastronomia e ospitalità alberghiera degli Istituti professionali.

La terza prova è composta da più materie (scelte dai professori per un minimo di quattro e un massimo di cinque) e può essere strutturata e può avere una durata diversa da scuola a scuola. Al massimo potrà durare tre ore.

Sei le tipologie di terza prova tra cui i docenti possono scegliere:

  • Trattazione sintetica: non più di 5 argomenti
  • Quesiti a risposta singola: da 10 a 35 domande
  • Quesiti a risposta multipla: da 30 a 40 domande
  • Problemi a soluzione rapida: non più di 2
  • Casi pratici e professionali: non più di 2
  • Progetto: 1 solo
  • Quesiti a risposta singola e multipla insieme: minimo 8 quesiti a risposta singola, risposta multipla minimo 18.

Privacy Preference Center

Necessari

installato da wordpress di default, non vengono utilizzati in alcun modo

wordpress

Advertising

Analytics

Utilizzati per stimare il traffico del sito

_ga,_gat,_gid,WT

Other