Maturità 2018, seconda prova Ragioneria: la traccia di Economia Aziendale PDF

di Redazione Blitz
Pubblicato il 21 giugno 2018 14:28 | Ultimo aggiornamento: 21 giugno 2018 14:28
Maturità 2018, seconda prova Ragioneria: la traccia di Economia Aziendale (foto d'archivio Ansa)

Maturità 2018, seconda prova Ragioneria: la traccia di Economia Aziendale (foto d’archivio Ansa)

ROMA – La traccia della seconda prova di Ragioneria (amministrazione, finanza e marketing) verte sull’analisi di un bilancio societario e sulla redazione di stato patrimoniale e conto economico.

 

CLICCA QUI per la seconda prova in PDF.

I quesiti:

SECONDA PARTE
Il candidato scelga due dei seguenti quesiti e presenti per ognuno le linee operative, le motivazioni
delle soluzioni prospettate e la produzione dei relativi documenti, ove richiesto.
1. L’interpretazione dell’andamento della gestione aziendale richiede, tra l’altro, l’analisi di
bilancio per indici. Redigere il report contenente l’analisi patrimoniale ed economica del bilancio
di Alfa spa al 31/12/2017 utilizzando gli opportuni indicatori.
2. L’art. 2423 c.c. stabilisce che gli amministratori devono redigere il bilancio d’esercizio costituito
anche dal Rendiconto finanziario. Tale documento si prefigge, come stabilito dall’art. 2425-ter,
di evidenziare l’ammontare e la composizione delle disponibilità liquide all’inizio e alla fine
dell’esercizio nonché i flussi finanziari verificatisi durante il periodo amministrativo, derivanti
dall’attività operativa, di investimento e di finanziamento. Redigere il Rendiconto finanziario del
bilancio di Alfa spa al 31/12/2017.
3. Presentare le scritture di assestamento al 31/12/2017 e i relativi calcoli predisposti dal
responsabile amministrativo di Beta spa, impresa industriale, limitatamente alle operazioni di
seguito indicate:
 determinazione della quota di TFR maturata nell’esercizio considerando che nell’impresa
operano meno di 50 dipendenti e tutti hanno optato per lasciare il TFR in azienda
 patrimonializzazione di costruzione interna di un impianto iniziata nell’esercizio precedente e
ultimata nel 2017
 accantonamento per manutenzioni cicliche
 svalutazione specifica e generica di crediti
 sospensione di costi relativi al contratto di leasing finanziario su un macchinario acquisito
nell’esercizio con pagamento di maxicanone iniziale.
4. Redigere il report, elaborato dai responsabili del controllo di gestione di Gamma spa, dal quale
risulti la determinazione del costo industriale di due prodotti realizzati annualmente in 65.000 e
50.000 unità, applicando il metodo del full costing e quello dell’Activity Based Costing.
Dati mancanti opportunamente scelti.