Maturità 2019. L’errore Miur nella simulazione sul testo di Montale. “Rabido” non significa “rapido”…

di Dini Casali
Pubblicato il 27 marzo 2019 9:44 | Ultimo aggiornamento: 27 marzo 2019 9:44
Maturità 2019. L'errore Miur nella simulazione sul testo di Montale. "Rabido" non significa "rapido"...

Maturità 2019. L’errore Miur nella simulazione sul testo di Montale. “Rabido” non significa “rapido”…

ROMA – Sarebbe anche potuta essere una buona cosa, a prescindere, che una poesia di Eugenio Montale del 1925 si sia imposta tra le notizie maggiori della giornata: peccato però che a rubare la scena sia la spiegazione, errata, da parte del Miur, di un aggettivo inserita nel testo di simulazione della prima prova della Maturità 2019.

La simulazione si è tenuta ieri, l’errore è sulla nota al testo già alla seconda parola (essendo la prima una “O” vocativa) della famosa poesia “L’agave sullo scoglio” contenuta nella raccolta Ossi di seppia nella sezione “Meriggi e ombre”.

Dunque, la poesia comincia così: “O rabido vento di scirocco / che l’arsiccio terreno gialloverde / bruci…”: bene, quel “rabido” (l’accento va sulla prima sillaba), termine un po’ ostico e di non immediata comprensione, la nota numero 1 a pie’ di pagina lo traduce con uno sciatto, e soprattutto sbagliato, “rapido”.

In realtà vuol dire “rabbioso”, come da etimologia dal latino, al massimo si può dire “furioso” o sinonimi affini. Doppio affronto, quindi: a Montale, e alla credibilità del Ministero che invece di aiutare, depista. (fonte Miur)