Maturità 2019, prima prova: toto tracce e anniversari

di Redazione Blitz
Pubblicato il 18 Giugno 2019 10:20 | Ultimo aggiornamento: 18 Giugno 2019 10:20
Maturità 2019, prima prova: toto tracce e anniversari (foto Ansa)

Maturità 2019, prima prova: toto tracce e anniversari (foto Ansa)

ROMA – Domani, mercoledì 19 giugno, è il giorno della prima prova degli esami di Maturità 2019. Prima prova quindi… italiano. 

Ricordiamo che sono tre le tipologie di tracce tra cui potranno scegliere gli studenti: la tipologia A, quindi analisi del testo; la tipologia B, ovvero il testo argomentativo; la tipologia C, il classico tema di attualità.

Scuolazoo, la community online di studenti più grande d’Italia, decide come ogni anno di andare incontro ai suoi quasi 4 milioni di follower realizzando un sondaggio per capire quali potrebbero essere gli argomenti e gli autori più temuti ma, soprattutto, quali gli argomenti e gli autori che hanno più possibilità di essere scelti dal Ministero dell’Istruzione.

Il 65% degli utenti di Scuolazoo teme ancora Gabriele D’Annunzio e le possibilità che esca da quest’anno si raddoppiano dato che alla maturità 2019 le analisi del testo saranno due.

Alcuni mesi fa il linguista del MIUR Luca Serianni ha confermato che gli autori della Maturità 2019 saranno scelti fra tutti coloro che sono vissuti fra l’Unità d’Italia e oggi.

Tre le ipotesi formulate dagli studenti.

La prima è che esca un autore che non esce da tanto e i nomi selezionati sono: Ugo Foscolo, Alessandro Manzoni, Giosuè Carducci e Giovanni Pascoli.

La seconda è che esca un grande classico. E qui circolano i due nomi: Italo Svevo (90 anni dalla morte) e Vittorio Alfieri (270 anni dalla nascita, ma qui saremmo fuori dala rosa di quelli nati dopo l’unità d’Italia).

Poi c’è l’ipotesi forse più temuta, ovvero quella degli autori mai usciti: Carlo Emilio Gadda, Tommaso Marinetti, Pier Paolo Pasolini, Alberto Moravia, Leonardo Sciascia e Dino Campana.

Per l’attualità i temi “più caldi” potrebbero essere la Brexit, l’incendio alla cattedrale di Notre-Dame, il crollo del ponte Morandi, bullismo/cyberbullismo e riscaldamento Globale.

Capitolo tracce argomentative. Qui gli studenti interpellati nel sondaggio non hanno dimenticato che quest’anno ricorrono i 500 anni dalla nascita di Leonardo Da Vinci. Temute anche altre tematiche come immigrazione e razzismo risultano essere particolarmente citate.

Le ricorrenze e gli anniversari.

Ricordiamo che quest’anno cadono diverse ricorrenze e anniversari che potrebbero essere citati nelle varie tracce: i 30 anni del crollo del Muro di Berlino, i 30 anni dalla nascita di Internet, gli 80 anni dall’inizio della Seconda Guerra Mondiale, 50 anni dal primo sbarco sulla Luna e anche i 10 anni dal terremoto de L’Aquila.

Senza scordare i 200 anni dalla composizione dell’’Infinito’ di Giacomo Leopardi,  i 100 anni dalla nascita di Primo Levi e gli 80 anni dalla nascita di Giovanni Falcone.