Maturità: basta la media del sei, niente più 5 da bocciatura

Pubblicato il 8 Aprile 2009 14:49 | Ultimo aggiornamento: 8 Aprile 2009 14:49

Non verrà ancora applicata la tanto temuta “regola del 5”, secondo la quale con una sola insufficienza non si era ammessi agli esami di maturità. Basterà infatti avere la media del 6 per poter sostenere le prove finali. Lo ha deciso il ministro Gelmini in seguito ad alcune critiche sulla nuova norma del 5.

A rischiare la mancata ammissione all’esame, secondo i presidi, sarebbe stato il 70-80% degli studenti degli istituti tecnici e professionali (soprattutto nelle materie non professionalizzanti, come italiano o storia), il 40-50% nei licei scientifici e il 25-30% nei licei classici.

Per finire, la «regola del 5» avrebbe costretto i consigli di classe a «barare», alzando i voti finali e presentando i candidati ai commissari esterni in modo non realistico, per evitare una vera e propria strage di studenti con voti magari buoni ma zoppicanti in una sola materia.