Maturità 2010, parte il tototracce: Pascoli e disastri ambientali in lizza

Pubblicato il 20 Giugno 2010 15:48 | Ultimo aggiornamento: 20 Giugno 2010 15:48

I bookmaker sono scatenati sul web per cercare di raccogliere le quotazioni degli autori più gettonati in vista della prova di italiano della maturità 2010.  Giovanni Pascoli sembra dato per scontato per l’analisi del testo. Mentre per i saggi brevi e i temi storici o di attualità le idee sono varie. In molti confidano su una traccia che chieda di affrontare i problemi o i disastri ambientali: dal terremoto dell’Aquila alla marea nera, da Haiti a Copenhagen.

Alcuni individuano come possibile traccia anche l’argomento privacy e non escludono che il ministero dell’Istruzione possa riproporre anche quest’anno, come l’anno scorso, un tema sulla Costituzione e sulle celebrazioni per il 150/mo dell’Italia; oppure esplorare lidi nuovi, presentando l’argomento Biodiversità, di cui nel 2010 ricorre l’anno internazionale. Vanno forti anche le ipotesi Obama (collegata a Martin Luther King), bullismo, pedofilia e razzismo. Ma anche temi storico-religiosi: su Madre Teresa di Calcutta e Papa Giovanni Paolo II. E perché non i Mondiali di calcio e il tema dell’Apartheid in Sudafrica? O il cambiamento della musica dopo la morte di Michael Jackson? A tre giorni dall’inizio degli esami, tra i maturandi cresce l’ansia. Un simil-terrore placabile solo grazie al conforto che si può trovare in rete dagli altri coetanei “condannati” anch’essi alla maturità.

Anche se l’ipotesi Pascoli ha ottenuto più preferenze e qualcuno, come ad esempio Pierogatty81 nel forum di studenti.it, azzarda anche quale sarà il testo da analizzare (“sarà Il fanciullino, perché il ministro Gelmini ha da poco avuto un bambino”), skuola.net consiglia di ripassare Dante, che negli ultimi 5 anni è stato proposto due volte, e di non sottovalutare neppure Saba e Pirandello. Ma di Ungaretti, ricorda Dubo sempre su studenti.it, ricorre il 40/mo anniversario dalla morte, il Ministero potrebbe averlo scelto. In generale, le previsioni degli studenti ruotano soprattutto attorno agli anniversari.

Potrebbe capitare anche una traccia sui reality show, visto che quest’anno ricorre il 10/mo compleanno del primo esperimento italiano. In alternativa, ci sono i fatti di attualità. Ma skuola.net ricorda che dal 2000 al 2009, l’80% delle tracce proposte non era legata né a un anniversario né a un tema di attualità. Scommesse e previsioni lasciano quindi il tempo che trovano. Non resta che aspettare martedì e confidare nella buona stella o nella buona Mariastella.