Cronaca Italia

Dirigente Spedali Riuniti a Dubai coi vincitori dell’appalto. Foto su Facebook

Dirigente Spedali Riuniti a Dubai coi vincitori dell'appalto. Foto su Facebook

Dirigente Spedali Riuniti a Dubai coi vincitori dell’appalto. Foto su Facebook

BRESCIA – Un viaggio al sole di Dubai, una esotica vacanza nel resort di lusso e una foto galeotta su Facebook: il problema (un interrogativo etico, niente di penalmente rilevante) è che uno dei quattro fotografati, Maurizio Mortari è il dirigente degli Spedali Riuniti di Brescia, lo stesso che ha scritto il capitolato relativo all’appalto vinto da Ati Opt Malvesio, e gli altri tre sono rispettivamente due dirigenti dell’azienda vincitrice, il terzo un collega agli Spedali.

La gara d’appalto era stata un po’ travagliata: la prima era stata ritirata, la seconda è partita da una base d’asta più bassa ma il vincitore è stato sempre lo stesso. Logico che a qualcuno possa venire in mente, chi ha pagato la vacanza? E comunque, sono opportuni legami così stretti tra committenti e appaltatori? Il quotidiano Libero dà conto della bufera suscitata dalla foto finita su Facebook. E dai commenti un po’ ingenui postati sullo stesso social.

La cosa curiosa è che proprio mentre si trovava a Dubai, il dirigente in questione postava su Facebook commenti in cui asseriva di essere rimasto al freddo, e dialogando con il responsabile vendite dell’azienda che si era appena aggiudicata il bando di gara, scriveva: “Ma allora siete a Dubai, i soliti fortunati”; e a stretto giro di posta l’altro gli rispondeva: “Tu al freddo e al gelo e noi un po’ diverso”. (Leonardo Piccini, Libero)

To Top