Maurizio Quartararo ucciso in strada a Palermo: tanti testimoni, nessuno parla

di Redazione Blitz
Pubblicato il 16 Marzo 2015 14:39 | Ultimo aggiornamento: 16 Marzo 2015 14:39
Maurizio Quartararo ucciso in strada a Palermo: tanti testimoni, nessuno parla

Maurizio Quartararo ucciso in strada a Palermo: tanti testimoni, nessuno parla

PALERMO – Maurizio Quartararo è stato ucciso a Palermo lo scorso 1° ottobre in un agguato avvenuto in strada e in pieno giorno. Il fratello Umberto Quartararo e una passante, Maria Maniscalco, sono rimasti feriti. Tanti i testimoni nella strada affollata, ma nessuno ha parlato con la polizia e i carabinieri. Nonostante l’omertà dei cittadini, gli agenti hanno arrestato Lorenzo Marra, 41 anni, Marcello Marra, 37 anni, Enrico Marra, 35 anni e Salvatore Marra, 25 anni, tutti fratelli. Il movente dell’omicidio è una faida tra le famiglie Quartararo e Marra, imparentate tra loro ma in cattivi rapporti.

Dopo mesi di indagini gli inquirenti sono riusciti a ricostruire quanto accaduto la mattina di quel 1° ottobre nel mercato rionale di Palermo, dove i fratelli Marra arrivarono e aprirono il fuoco contro i fratelli Quartararo. Indagini difficili da condurre, sottolinea il pm di Palermo Alessandro Picchi, che ha raccontato come i cittadini presenti non abbiano fatto nulla per agevolare le indagini:

“Nel corso di questa indagine abbiamo riscontrato la totale assenza di collaborazione dei cittadini davanti ad un episodio che avrebbe, invece, dovuto scuotere la popolazione per le modalità in cui si è svolto e invece c’è stato il silenzio totale sia dei testimoni che delle vittime e dei loro familiari assolutamente consapevoli di quanto era accaduto”.

Anche Maurizio Calvini, capo della polizia mobile, ha ribadito che nonostante fossero presenti decine di persone al momento dell’agguato “nessuna ha dato un aiuto agli investigatori”.