Mazara del Vallo, sindaco: “Libici sequestrano due pescherecci italiani”

Pubblicato il 7 ottobre 2012 17:43 | Ultimo aggiornamento: 7 ottobre 2012 17:50

PALERMO – Una motovedetta libica ha fermato il 7 ottobre due pescherecci di Mazara del Vallo nel canale di Sicilia. La vicenda è stata resa nota da Nicola Cristaldi, sindaco di Mazara. Le imbarcazioni sono il Daniela L ed il Giulia PG. Le due imbarcazioni, scortate dai libici, sono dirette nel porto di Bengasi.

Il ”Daniela L”, che ha 195 tonnellate di stazza, e il ”Giulia PG”, 190 tonnellate, stavano facendo le battute di pesca in acque considerate internazionali ma non dai libici che sono intervenuti come altre volte bloccando i pescherecci e intimando di seguirli nel proto nordafricano. Sui due pescherecci vi sarebbero 14 persone tra italiani e tunisini.

Per fermare i due pescherecci mazaresi, i militari libici sulla motovedetta hanno sparato colpi di arma da fuoco, come ha riferito Cristaldi all’Ansa. ”E’ stato fatto uso delle armi e questo è di gravità assoluta – dice Cristaldi – perché niente può giustificare azioni di tale portata. I segni dei colpi sono ben visibili sulle fiancate dei pescherecci. I natanti erano in acque internazionali anche se, come è noto, i libici ritengono quelle acque di loro pertinenza”.

Privacy Preference Center

Necessari

installato da wordpress di default, non vengono utilizzati in alcun modo

wordpress

Advertising

Analytics

Utilizzati per stimare il traffico del sito

_ga,_gat,_gid,WT

Other