Medici di base in sciopero martedì 19 maggio. Stai male? Pronto soccorso

di Redazione Blitz
Pubblicato il 18 Maggio 2015 10:36 | Ultimo aggiornamento: 18 Maggio 2015 10:37
Medici di base in sciopero martedì 19 maggio. Stai male? Pronto soccorso

(Foto d’archivio)

ROMA – “Vietato” ammalarsi martedì 19 maggio: i medici di famiglia scioperano. Chi sta male dovrà andare al Pronto Soccorso. Aderiranno alla protesta tutti quelli iscritti al sindacato Finmg, non quelli delle altre sigle. L’agitazione durerà tutta la giornata: gli ambulatori resteranno chiusi e i medici risponderanno alle telefonate dalle 8 alle 10 solo per visite domiciliari urgenti. Restano garantite anche le visite in assistenza programmata ai malati terminali e le prestazioni di assistenza domiciliare integrata, cioè quelle visite programmate ai pazienti che non possono muoversi, come spiega Daniele Banfi sulla Stampa.

I medici di base protestano per lo stallo del rinnovo della convenzione con il servizio sanitario nazionale, con le trattative bloccate da sei mesi. Secondo “Cittadinanza Attiva”, riferisce Banfi sulla Stampa, lo sciopero porterà pesanti effetti per gli assistiti. Per molte prestazioni i cittadini dovranno per forza rivolgersi al Pronto Soccorso, anche per i codici bianchi.

Incroceranno le braccia per quattro ore anche i medici di continuità assistenziale, emergenza sanitaria, servizi territoriali e medicina penitenziaria. Saranno garantite le prestazioni indispensabili. La protesta è rivolta alla Conferenza delle Regioni per la mancata attuazione della legge che obbliga Regioni alla stipula degli Accordi Collettivi Nazionali per la medicina generale entro sei mesi.