Medolla (Modena): trivella in azione, esce gas metano. Due anni dopo terremoto

di Redazione Blitz
Pubblicato il 13 ottobre 2014 13:56 | Ultimo aggiornamento: 13 ottobre 2014 13:56
Medolla (Modena): trivella in azione, esce gas metano. Due anni dopo terremoto

Medolla (Modena): trivella in azione, esce gas metano. Due anni dopo terremoto

MODENA – Scavi  una buca, esce il gas metano. Succede a Medolla, uno dei paesi più colpiti dal terremoto dell’Emilia di maggio 2012. Succede e fa discutere perché non si tratta di uno scavo “straordinario” ma di una semplice trivellazione in un terreno preventiva a una possibile ricostruzione.

Il fatto, scrive la Gazzetta di Modena, è avvenuto al centro del paese, in Via Bruini, e la strada è stata subito chiusa al traffico. A rendere inquietante il tutto è che non si tratta della prima volta. Basta scavare un po’ ed esce metano.

Così la Gazzetta di Modena:

Una fuoriuscita di gas metano dal sottosuolo in via Bruino, la strada che porta alla frazione di Camurana da Medolla, sta comportando la chiusura della strada al traffico veicolare e pedonale. Tra l’altro non si tratta del primo caso nell’ultimo periodo. La causa? Una prova penetrometrica necessaria per la ricostruzione di un fabbricato precedentemente lesionato dal sisma. La fuga era già avvenuta due settimane fa sempre nello stesso punto e anche in quel caso la strada era stata chiusa. Sul posto sono intervenuti i vigili del fuoco che hanno messo in sicurezza l’area.

«I proprietari del terreno – spiega il sindaco di Medolla Filippo Molinari – stanno effettuando i sondaggi geologici e la sonda, mentre scendeva nel terreno ha incontrato una bolla di gas che ha provocato l’esplosione. La fuga è stata subito bloccata dai pompieri e per precauzione abbiamo deciso di chiudere quel tratto di strada».

Privacy Preference Center

Necessari

installato da wordpress di default, non vengono utilizzati in alcun modo

wordpress

Advertising

Analytics

Utilizzati per stimare il traffico del sito

_ga,_gat,_gid,WT

Other