Asl, meeting dirigenti con caccia al tesoro da 94mila euro

di Redazione Blitz
Pubblicato il 3 Novembre 2015 14:18 | Ultimo aggiornamento: 3 Novembre 2015 15:50
Meeting medici in resort con caccia al tesoro da 94mila euro

(Foto d’archivio)

FIRENZE  –  Meeting di dirigenti Asl in un resort di lusso con caccia al tesoro nel bosco. Il tutto per 94mila euro pagati dal servizio sanitario regionale. E adesso su questa originale riunione “fuori sede” dei medici toscani indaga la Corte dei Conti di Firenze.

In totale sono 117 i dirigenti della Asl toscana che hanno partecipato al summit motivazionale in un hotel della Garfagnana, spiega Marco Gasperetti sul Corriere della Sera. Al momento non ci sono indagati, ma la prossima settimana la procura contabile potrebbe individuare i nomi da cui far partire le indagini, e non è escluso che venga aperto un fascicolo.

Il sospetto dei magistrati è che quei 94mila euro spesi dal servizio sanitario regionale per il meeting con caccia al tesoro, e dunque soldi dei contribuenti, avrebbero potuto essere risparmiati e usati per offrire maggiori servizi sanitari.

Racconta Gasperetti:

“Intanto l’episodio continua ad avere un’eco politica. In consiglio regionale saranno discusse le interrogazioni dei consiglieri Sefano Mugnai (Fi), Giovanni Donzelli (Fdi), del gruppo della Lega Nord e dei Cinque Stelle. Ma ci sarà anche un nuovo capitolo da dibattere. «Abbiamo scoperto che un analogo episodio è accaduto anche nel 2006 e i manager erano stati ospitati nella stessa struttura del Ciocco che ha come proprietari il senatore del Pd Andrea Marcucci e la sua famiglia – spiega Donzelli -. Dunque chiederò direttamente al presidente Rossi, all’epoca dei fatti assessore alla Sanità, di spiegarci anche questo episodio».

Ma intanto i proiettori di magistrati e politici sono puntati sui «giochi nel bosco» appena accaduti. A decidere il summit era è stato Paolo Marchese Morello, 59 anni, commissario della Regione Toscana per l’unificazione dell’Asl di Firenze, Prato, Empoli e Pistoia. Morello si era rivolto all’Istituto Europeo di Neurosistemica di Sestri Levante, («specializzato nello sviluppo del capitale umano», come si legge su Internet) e via tutti nel bosco (con walkie talkie) per la due giorni di gioco motivazionale al Reinassance Tuscany Il Ciocco Resort & spa. Morelli ha pubblicamente smentito che vi siano stati spreco di soldi pubblici perché «non è facile trovare un luogo in grado di ospitare duecento persone per un’iniziativa del genere». E ha poi spiegato che i soldi spesi «non sono risorse aggiuntive bensì fondi già stanziati dalle varie Asl per progetti di aggiornamento professionale».