Melegatti, firmati tutti i licenziamenti: ultimo giorno di lavoro sarà il 20 dicembre

di Redazione blitz
Pubblicato il 1 settembre 2018 11:44 | Ultimo aggiornamento: 1 settembre 2018 11:44
melegatti licenziamenti

Melegatti, firmati tutti i licenziamenti: ultimo giorno di lavoro sarà il 20 dicembre

ROMA – Melegatti, la storica azienda veronese di pandori, è stata dichiarata fallita il 29 maggio. [App di Blitzquotidiano, gratis, clicca qui,- Ladyblitz clicca qui –Cronaca Oggi, App on Google Play] I rappresentanti sindacali di Cgil, Cisl e Uil e i curatori fallimentari hanno firmato l’accordo per i licenziamenti di tutti i dipendenti.

Nei prossimi giorni i lavoratori si vedranno recapitare la lettera di licenziamento; l’ultimo giorno nella fabbrica dolciaria coinciderà con la data del 20 dicembre, quando scadrà anche la Cassa integrazione straordinaria. La speranza, però, è ancora viva con l’appello a eventuali acquirenti per la scadenza del bando del 17 settembre. La prima asta andò deserta.

Attualmente 11 dipendenti sono operativi nello stabilimento di San Giovanni Lupatoto (Verona) per dare corso all’esercizio provvisorio autorizzato per sei mesi (dal 21 giugno al 21 dicembre) dal Tribunale di Verona, mentre il resto del personale è coperto dalla Cassa integrazione straordinaria, che scadrà, come detto, il 20 dicembre.

5 x 1000

Oltre quella data non sarà possibile accedere ad altri ammortizzatori sociali. I sindacati in una nota sottolineano che “l’accordo firmato è inevitabile”. “Si potrebbe però presentare – hanno aggiunto i delegati sindacali – un’altra situazione qualora alla scadenza del secondo bando, ovvero il 17 settembre, si paventassero eventuali acquirenti che avrebbero l’opportunità di valutare il mantenimento totale o parziale delle posizioni lavorative”.

Per questo Cgil, Cisl e Uil hanno rinnovato l’appello “ad imprenditori capaci e seriaffinché prendano in considerazione l’acquisto di questa storica azienda dolciaria veronese”.