Melfi, Antonio Girardi ammazza la moglie e poi si uccide

di redazione Blitz
Pubblicato il 8 maggio 2018 10:43 | Ultimo aggiornamento: 8 maggio 2018 11:57
Melfi, guardia giurata ammazza la moglie e poi si uccide

Melfi, guardia giurata ammazza la moglie e poi si uccide

POTENZA – Ha ammazzato la moglie e poi rivolgendo la stessa arma contro di sé si è tolto la vita.

App di Blitzquotidiano, gratis, clicca qui

Ladyblitz – Apps on Google Play

La tragedia si è consumata a Melfi, in provincia di Potenza, in casa di Antonio Girardi e sua moglie Marina Novozhylova,k di origini ucraine. Stando ai primi rilievi dei carabinieri, sembrerebbe che l’uomo, una guardia giurata di 33 anni, abbia sparato alla moglie di 27 anni con la pistola di ordinanza prima di suicidarsi.

Ad allertare le forze dell’ordine sarebbe stato un vicino della coppia che intorno alle 7.30 ha sentito degli spari provenire dall’abitazione in cui sono stati scoperti i cadaveri.

Sull’episodio sono in corso indagini e accertamenti da parte dei Carabinieri del Comando provinciale di Potenza. Sul poso è intervenuto anche il magistrato di turno. L’ipotesi al momento più accreditata è appunto quella dell’omicidio-suicidio.

La coppia si era sposata circa sette mesi fa: insieme erano andati a vivere in vico Gelso, nei pressi della Porta Venosina, nel pieno centro storico di Melfi. Secondo la prima ricostruzione fatta dagli investigatori la notte scorsa, dopo una telefonata, Girardi ha lasciato il posto di lavoro ed è tornato a casa dove, al culmine di una lite, ha esploso almeno due colpi di pistola contro la moglie, uccidendola, per poi suicidarsi con la stessa arma.