Melzo (Milano), Manuel Buzzini suicida. Riprendono le ricerche della fidanzata, Sara Luciani

di redazione Blitz
Pubblicato il 11 giugno 2018 8:59 | Ultimo aggiornamento: 11 giugno 2018 8:59
Melzo (Milano), Manuel Buzzini suicida. Riprendono le ricerche della fidanzata, Sara Luciani

Melzo (Milano), Manuel Buzzini suicida. Riprendono le ricerche della fidanzata, Sara Luciani (Foto Ansa)

MELZO (MILANO) – I sommozzatori dei vigili del fuoco e i carabinieri di Cassano d’Adda e Melzo (Milano) riprenderanno in giornata le ricerche di Sara Luciani, la giovane di 21 anni di Melzo scomparsa da casa venerdì sera dopo essere uscita in auto con il fidanzato Manuel Buzzini,[App di Blitzquotidiano, gratis, clicca qui,- Ladyblitz clicca qui –Cronaca Oggi, App on Google Play]  31 anni, trovato suicida sabato mattina nel cortile della casa in cui abitava sua nonna.

Le ricerche interesseranno la zona già perlustrata domenica lungo il canale Muzzo, a Paullo, dove è stato scoperto il paraurti della vettura usata dalla coppia. Buzzini è stato trovato impiccato e con gli abiti bagnati. Le ipotesi sono quelle di un incidente, dopo il quale l’operaio si è tolto la vita, oppure quella di un omicidio-suicidio.

Il giovane, che si è impiccato senza lasciare alcun biglietto, viveva con la fidanzata Sara, di 10 anni più giovane, a casa dei genitori di lei a Melzo. Dall’appartamento di famiglia i due sono usciti insieme in macchina, una Golf, la sera di venerdì 8 giugno. Poi di loro si sono perse le tracce.

Dopo aver atteso qualche ora, non vedendoli tornare, i genitori della ragazza hanno dato l’allarme, poi la scoperta del corpo di Buzzini.

Difficile ricostruire i loro spostamenti perché entrambi, a quanto si è appreso, avevano deciso di comune accordo di non usare più il cellulare da qualche tempo. Un’unica telecamera di videosorveglianza della zona ha ripreso l’arrivo di Manuel, solo, alle quattro di sabato mattina, nella via dove viveva sua nonna. Il giovane è stato ripreso mentre scavalcava la recinzione di quella casa di corte in cui si è tolto la vita, impiccandosi.

Secondo quanto appurato dai militari, a familiari e conoscenti non risulterebbero problemi nella relazione tra i due. Sara, descritta come una ragazza molto timida e introversa, avrebbe avuto sul compagno un’influenza positiva, tanto da allontanarlo definitivamente dal consumo di stupefacenti, con i quali l’uomo avrebbe avuto qualche problema anni fa.

 

Privacy Preference Center

Necessari

installato da wordpress di default, non vengono utilizzati in alcun modo

wordpress

Advertising

Analytics

Utilizzati per stimare il traffico del sito

_ga,_gat,_gid,WT

Other