Meningite, bimba di 6 anni morta a Rozzano per meningococco di tipo C. Vaccini gratis ai compagni

di redazione Blitz
Pubblicato il 5 novembre 2017 16:16 | Ultimo aggiornamento: 5 novembre 2017 16:16
meningite-bimba-rozzano

Meningite, bimba di 6 anni morta a Rozzano per meningococco di tipo C. Vaccini gratis ai compagni

ROZZANO (MILANO) – E’ stato il meningococco di tipo C a causare la morte della bambina di 6 anni morta il 2 novembre per una meningite fulminante all’ospedale Giovanni XXIII di Bergamo. Una morte che, al di là della tragedia, ha fatto scattare l‘allarme fra i genitori dei compagni di classe e di scuola, tanto che all’istituto comprensivo di via Garofani a Rozzano (Milano) all’indomani della notizia non in pochi hanno deciso riportare i figli a casa.

In questi giorni di vacanza la bimba, che era in regola con le vaccinazioni, si trovava con i genitori, la sorellina di dieci anni e la nonna a Selvino, un paese di montagna della provincia di Bergamo. E’ qui che ha iniziato a sentirsi male. Il decorso è stato velocissimo.

E’ stato chiamato il 118, la piccola è stata intubata e con l’elisoccorso è stata portata al Giovanni XXIII dove è arrivata in condizioni gravissime. Sull’elicottero il suo cuore si è fermato. I medici hanno a lungo tentato di rianimarla ma non c’è stato nulla da fare ed è stato dichiarato il decesso meno di due ore dopo.

E’ stata la mamma ad avvisare un’altra mamma di quanto era successo e, via WhatsApp, sono stati informati gli altri. La notizia si è subito diffusa. Anche il sindaco, Barbara Agogliati, è stata avvisata da un genitore ed è andata subito a scuola dove ha assistito all’incontro dei genitori con il personale dell’Ats che ha spiegato chi doveva fare la profilassi antibiotica.

La scuola è rimasta aperta, ma molti genitori hanno preferito portare i figli a casa perché la profilassi era per i compagni di classe della piccola e gli insegnanti, non per gli altri alunni. “I protocolli sanitari sono stati attivati. E’ giusto avere attenzione, però non vogliamo creare allarmismo” ha sottolineato il sindaco sulla pagina Facebook del Comune, rassicurando i genitori che “la scuola rimane aperta e non è a rischio la salute dei bambini”.

Intanto gli esami al Policlinico di Milano hanno chiarito che è stato un meningococco di tipo C ad uccidere la bambina. L’assessore al Welfare della Regione, Giulio Gallera, ha reso noto il risultato degli esami fatti sui campioni prelevati alla piccola, annunciando una “vaccinazione a tappeto, con corsia preferenziale a tutti gli alunni che frequentano la scuola elementare di via Garofani di Rozzano, che non siano stati già vaccinati contro il meningococco di tipo C, e con la formula del co-pagamento anche a insegnanti e personale”. Comunque, ha aggiunto Gallera, “non esiste un’emergenza”. Nel 2017 sono stati registrati 30 casi di meningite, di cui 10 mortali, in linea con i 43 segnalati in tutto il 2016.

Privacy Preference Center

Necessari

installato da wordpress di default, non vengono utilizzati in alcun modo

wordpress

Advertising

Analytics

Utilizzati per stimare il traffico del sito

_ga,_gat,_gid,WT

Other