Meningite, allerta a Genova: donna muore la notte di Capodanno

di redazione Blitz
Pubblicato il 1 Gennaio 2020 17:39 | Ultimo aggiornamento: 1 Gennaio 2020 18:59
policlinico san martino genova ansa

Il Policlinico San Martino di Genova (Ansa)

GENOVA  – Una donna di 36 anni residente a Genova è morta la notte di Capodanno intorno alla  mezzanotte per una meningite meningococcica di tipo “C”. Lo hanno confermato le analisi effettuate dai tecnici del Policlinico San Martino in cui è avvnuto il decesso Ai parenti della donna, una ecuatoriana, è stata somministrata profilassi antibiotica.  

 La paziente era residente da tempo nel quartiere di Cornigliano: è deceduta dopo essere stata ricoverata con febbre alta e mal di testa. La 36enne era arrivata al Pronto Soccorso intorno alle 23.30 con i sintomi sono tipici di un’influenza. L’infezione ha avuto però un decorso veloce che allertato i medici che da subito hanno sopsettato che si trattasse di sepsi da meningococco.

Ed ora a Genova c’è timore che possano esserci altri casi. Lo scorso novembre, una ragazza di 27 anni, Ilaria Caccia, era morta nel giro di poche ore a causa di una meningite fulminante.

La notte tra il 25 e il 26 dicembre invece, un bambino di tre anni è ricoverato in gravi condizioni all’ospedale Papa Giovanni di Bergamo dopo essere stato colpito da meningite batterica. Originario di Villa San Carlo frazione di Valgreghentino, in provincia di Lecco, il bambino è stato portato al Pronto soccorso dell’ospedale di Lecco e quindi trasferito a Bergamo dove gli è stata diagnosticata la meningite. Da qui immediatamente scattata la profilassi per i famigliari e gli amici oltre ai sessanta bambini dell’asilo Causa Pia d’Adda

Fonte: Ansa, Leggo