Mentana, morto l’uomo pestato davanti ad un bar. Arrestato un trentenne

di redazione Blitz
Pubblicato il 30 marzo 2018 19:50 | Ultimo aggiornamento: 30 marzo 2018 21:24
E' morto l'uomo pestato a Mentana davanti ad un bar

(Foto Ansa)

MENTANA (ROMA) – Un uomo di 54 anni è morto dopo essere stato pestato la notte scorsa, tra giovedì 29 e venerdì 30 marzo, davanti ad un bar di via delle Molette a Mentana, alle porte di Roma.

Tutte le notizie di Blitzquotidiano in questa App per Android. Scaricatela

I carabinieri hanno fermato un trentenne della zona con precedenti che risulta accusato dell’omicidio dell’operaio cinquantenne. Alla base dell’aggressione ci sarebbe un piccolo debito, forse di droga, scrive il Messaggero. 

La vittima sarebbe stata aggredita davanti al bar da un uomo che lo ha colpito più volte con pugni al volto: cadendo a terra ha sbattuto il cranio per terra. E’ deceduta dopo alcune ore mentre era ricoverata presso l’ospedale Sant’Andrea di Roma, a causa delle lesioni riportate.

Scrive il Messaggero: 

L’aggressore lo avrebbe atteso all’uscita dell’esercizio commerciale, al fine di contestargli il mancato pagamento di un debito di poche centinaia di euro e, di fronte al diniego della vittima, gli ha sferrato alcuni pugni al volto facendolo cadere con la testa a terra. Il 30enne, resosi conto della gravità del gesto, si sarebbe allontanato subito dopo dal luogo dell’evento facendo perdere le proprie tracce. Alcuni avventori del bar, dopo aver notato l’uomo a terra, riverso in una pozza di sangue, hanno contatto il 118, che poi ha trasportato il ferito, in condizioni disperate al Sant’Andrea, ove è deceduto nel tardo pomeriggio.