Mentana (Roma): uccide zio con una pala, litigavano per il lavoro

di Redazione Blitz
Pubblicato il 4 Maggio 2015 23:17 | Ultimo aggiornamento: 5 Maggio 2015 12:28
Mentana (Roma): uccide zio con una pala, litigavano per il lavoro

Mentana (Roma): uccide zio con una pala, litigavano per il lavoro

ROMA – Litigavano spesso, zio e nipote: il primo a esortarlo a cercare lavoro, il secondo che non si dava sufficientemente da fare. Ma lunedì l’ennesima lite è finita con un omicidio. Un 28enne congolese ha ucciso lo zio colpendolo più volte con una pala di ferro. E’ accaduto nel pomeriggio in un’abitazione di Mentana, vicino Roma. La vittima, un congolese di 55 anni, è stato soccorso in gravissime condizioni ed è morto durante il trasferimento in ospedale. Il nipote è stato arrestato dai carabinieri.

A quanto ricostruito, alla base dell’omicidio ci sarebbero state le frequenti esortazioni da parte dello zio al giovane a trovarsi un lavoro e a darsi maggiormente da fare. Il ragazzo era ospite a casa del parente da circa sette mesi. Quando i carabinieri sono intervenuti sul posto, chiamati da alcuni vicini, hanno trovato l’uomo per terra e il 28enne che continuava a colpirlo con la pala di ferro alla testa e al torace. La vittima, un congolese di 55 anni, sembra sia stato un ex pugile. Sulla vicenda indagano i carabinieri della compagnia di Monterotondo.