Meredith, Amanda Knox al Guardian: “Sentenza è come diagnosi di cancro”

di Redazione Blitz
Pubblicato il 8 febbraio 2014 12:43 | Ultimo aggiornamento: 8 febbraio 2014 12:43
Meredith, Amanda Knox al Guardian: "Sentenza è come diagnosi di cancro"

Amanda Knox (Foto LaPresse)

ROMA – “La sentenza di condanna per l’omicidio di Meredith Kercher mi fa sentire come se mi avessero diagnosticato un cancro”. Amanda Knox lo spiega in un’intervista al Guardian e commenta così la sua condanna a 28 anni per l’omicidio a Perugia.

La Knox è tornata all’università questa settimana, ma si sente “bloccata” e “intrappolata” dopo la sentenza del 30 gennaio scorso della Corte d’appello di Firenze, che l’ha condannata a 28 anni e sei mesi di reclusione per l’omicidio di Meredith Kercher.

Amanda, 26 anni, che si trova negli Stati Uniti e ha cominciato a frequentare l’Università di Washington, dove studia ‘scrittura creativa’, confida al giornale: “Non c’è posto dove io possa andare in cui non è noto che io sono la ragazza che è stata condannata di nuovo. E’ una cosa molto invasiva nella mia vita, ad un livello fondamentale”.

Privacy Preference Center

Necessari

installato da wordpress di default, non vengono utilizzati in alcun modo

wordpress

Advertising

Analytics

Utilizzati per stimare il traffico del sito

_ga,_gat,_gid,WT

Other