Meredith Kercher, venduta la villa di Perugia dove fu uccisa: diventerà un museo del crimine

di Redazione Blitz
Pubblicato il 9 gennaio 2019 11:42 | Ultimo aggiornamento: 9 gennaio 2019 11:42
Meredith Kercher, venduta la villa di Perugia dove fu uccisa: diventerà un museo del crimine

Meredith Kercher, venduta la villa di Perugia dove fu uccisa: diventerà un museo del crimine

PERUGIA – La villetta di Perugia in via Pergola dove fu uccisa la studentessa inglese Meredith Kercher è stata venduta. La casa, secondo alcune indiscrezioni riportate dal Messaggero, sarebbe stata comprata da un bancario 50enne di Pescara. E ora, questo il progetto del bancario, potrebbe trasformarsi in un museo per gli appassionati del crimine. 

Il Messaggero ha anche ricostruito la storia recente della villetta. Dopo l’omicidio (1 novembre 2007) la casa è rimasta a lungo sotto sequestro. Poi, la storica proprietaria, che si è anche costituita parte civile nel processo, è riuscita ad affittarla. E nella villetta hanno abitato per un periodo prima alcuni studenti e successivamente una famiglia di marocchini. Nel 2015 è stata venduta ad una coppia di Perugia. Nel 2017 la villetta è stata ristrutturata. E ora la vendita e la possibile trasformazione della casa in un museo.

Una “villa in campagna in pieno centro storico”: così l’abitazione di via Pergola veniva descritta sul sito dell’agenzia Mediaimmobiliare di Perugia che curava le trattative. Prezzo? 295 mila euro.