Meridiana, dipendenti incatenati in piazze di sei città contro i licenziamenti

di Redazione Blitz
Pubblicato il 1 novembre 2014 12:31 | Ultimo aggiornamento: 1 novembre 2014 12:32
Meridiana, dipendenti incatenati in piazze di sei città contro i licenziamenti

Meridiana, dipendenti incatenati in piazze di sei città contro i licenziamenti (foto Twitter)

OLBIA – “Incatenati al diritto al lavoro”. Da Olbia a Roma, ma anche Milano, Cagliari, Verona, Palermo: sono le città dove questa mattina, 1 novembre, i dipendenti di Meridiana si sono incatenati nelle piazze del centro per protestare contro gli oltre 1600 licenziamenti annunciati dalla compagnia aerea.

“La nostra sta diventando sempre di più una vertenza di tutto il lavoro che manca in Sardegna e in tutta Italia”, ha detto Andrea Mascia, il pilota di Meridiana che con il collega assistente di volo Alessandro Santocchini, si trovano da più di due settimane sopra un palo dell’illuminazione dell’aeroporto “Costa Smeralda”.

A Olbia un centinaio di dipendenti di Meridiana si sono incatenati in piazza Regina Margherita, mentre a Cagliari i manifestanti si sono incatenati in piazza Yenne, sulla statua di Carlo Felice. “Questa sta diventando una protesta nazionale che ha raggiunto tutta l’Italia. Quando la popolazione perde il lavoro – ha aggiunto il pilota – le istituzioni devono chiedersi dove hanno sbagliato, il nostro è un Paese alla deriva che deve trovare un comandante che traghetti questa nave ormai alla deriva”.