Messa di Natale, a Montale hanno creato un’app per prenotare il posto in Chiesa

di redazione Blitz
Pubblicato il 7 Dicembre 2020 19:57 | Ultimo aggiornamento: 10 Dicembre 2020 13:24
Messa di Natale, a Montale hanno creato un'app per prenotare il posto in Chiesa

Messa di Natale, a Montale hanno creato un’app per prenotare il posto in Chiesa (Foto Ansa)

Una app per prenotare il posto in Chiesa. E’ l’iniziativa di un gruppo di giovani parrocchiani a Montale, in provincia di Pistoia, che così provano a salvare la messa di Natale.

Il gruppo, al cui interno è presente anche un ingegnere informatico, ha realizzato una apposita app per coordinare l’avvento di fedeli nella parrocchia di San Giovanni. Per non lasciarli senza messa di Natale e anzi invogliarli ad andare in Chiesa in tutta tranquillità, rispettando le regole del distanziamento sociale, anche in epoca di pandemia Covid.

Il parroco don Paolo Firindelli, ne è entusiasta. L’iniziativa ha superato i confini geografici, con tanto di troupe del Tg1 che si è recata a fare un servizio nella chiesa. “Ci sono delle norme – spiega don Paolo – che restringono le attività e le relazioni e la prima risposta è brontolare, perché ci cambiano le nostre abitudini. Ma per non essere solo parte del problema, ma trovare anche una soluzione, bisogna pensare”.

“I miei ragazzi – aggiunge – specialmente uno di loro che è un ingegnere informatico, mi hanno suggerito la realizzazione di una app, attraverso la quale si può prenotare la presenza alle messe del Natale”.

Montale, 8 messe a Natale prenotabili da app

Saranno otto le celebrazioni: due nella notte, anche se abbastanza presto per via del lockdown (la Chiesa italiana è stata chiara sulla ‘validità’ della messa anche se non celebrata a mezzanotte) e sei la mattina.

“La app – spiega ancora il sacerdote – non è l’unico modo, si può telefonare o si può venire direttamente qui in parrocchia per dare la disponibilità a partecipare, comunque la app serve ad ottimizzare le presenze”.

“Sarebbe brutto, infatti, il giorno di Natale dover fare uscire o non fare entrare qualcuno che viene alla messa”. “Con questa organizzazione – conclude il parroco – le celebrazioni natalizie saranno piene, fino al numero consentito dalle norme vigenti e si potrà celebrare in tutta tranquillità nel rispetto delle norme anti Covid”. (Fonte: Ansa).