Messina, difende un cane da maltrattamenti. Picchiato selvaggiamente

Pubblicato il 22 Febbraio 2012 12:18 | Ultimo aggiornamento: 22 Febbraio 2012 12:19

MESSINA – Un uomo intervenuto per difendere un cane che veniva maltrattato è stato picchiato selvaggiamente ed è ora ricoverato in ospedale con una prognosi di 30 giorni per una frattura scomposta del setto nasale. È accaduto a Messina, dove la polizia ha arrestato l’aggressore, Antonino Lisi, 33 anni, pregiudicato per reati contro il patrimonio, la persona e in materia di armi e stupefacenti.

Secondo quanto ricostruito, Lisi, senza alcuna ragione apparente, si era scagliato contro un cagnolino portato a spasso dalla sua padrona nell’area verde comunale di Piazza Castronovo. Un passante si è fatto avanti in difesa dell’animale, e Lisi ha reagito spintonandolo fino a farlo cadere per terra e poi ha infierito su lui con calci sul viso. Le urla hanno richiamato alcuni poliziotti di passaggio, che hanno arrestato Lisi per lesioni personali, violenza, minaccia e resistenza a pubblico ufficiale.