Messina, paziente molestata in ospedale: arrestato infermiere

di redazione Blitz
Pubblicato il 25 Febbraio 2020 20:02 | Ultimo aggiornamento: 25 Febbraio 2020 20:02
Messina, paziente violentata in ospedale: arrestato infermiere

Messina, paziente violentata in ospedale: arrestato infermiere (Foto Ansa)

MESSINA  –  Un infermiere del Policlinico Universitario di Messina è stato arrestato dai carabinieri con l’accusa di aver violentato una paziente dello stesso ospedale. 

I militari della Stazione di Gazzi hanno eseguito la misura cautelare per violenza sessuale aggravata a carico dell’uomo, un messinese di 53 anni incensurato, in esecuzione di ordinanza di applicazione della misura cautelare della carcerazione.

Le indagini sono partite dalla denuncia della vittima. Il 17 febbraio i militari dell’Arma sono intervenuti al Policlinico a seguito della segnalazione della donna ricoverata, che ha riferito di essere stata vittima di atti sessuali compiuti durante la notte da un infermiere del nosocomio.

Le indagini, coordinate dalla Procura, hanno permesso di ricostruire come l’infermiere di turno a quel reparto durante la notte, dopo aver somministrato alla donna un farmaco con effetti narcotizzanti, non previsto nel piano terapeutico della paziente, l’avesse violentata. 

Nell’immediatezza dei fatti sono stati sottoposti a sequestro una fiala contenente residui di un farmaco anestetico, trovata in un contenitore di rifiuti speciali sanitari del reparto, e gli indumenti della vittima che presentavano delle tracce biologiche che hanno costituito preciso e puntuale riscontro ai fatti denunciati. (Fonte: Agi)