Mestre, padri e figli insultano l’arbitro donna: “Vai a fare la prostituta”. E uno si cala i calzoni

di Redazione Blitz
Pubblicato il 26 Maggio 2019 13:48 | Ultimo aggiornamento: 26 Maggio 2019 13:48
Mestre, arbitro donna offeso e insultato da padri e figli durante partita

Mestre, padri e figli insultano l’arbitro donna: “Vai a fare la prostituta”. E uno si cala i calzoni

ROMA – Una scena vergognosa quella che si è registrata durante una partita di calcio di un gruppo di ragazzini a Mestre. I padri e i figli si sono accaniti contro un’arbitro, una donna di 22 anni, offendendola con insulti sessisti e uno dei giovani calciatori si è anche abbassato i pantaloni. 

L’episodio si è verificato durante un torneo di Giovanissimi in cui era impegnata la squadra del Treporti, in un campo di calcio di Mestre vicino Venezia. Come riporta Il Gazzettino, fin dal primo fischio circa 20 genitori hanno iniziato a inveire contro l’arbitro, invitando la ragazza a prostituirsi. Quando poi l’arbitro ha assegnato un calcio d’angolo, uno dei ragazzini si è abbassato i pantaloni in segno di sfida, insultandola ancora.

Un fatto gravissimo e antisportivo, tanto che quanto accaduto è finito sul tavolo della Federcalcio e al giudice sportivo, che ha inviato al Giudice Regionale gli atti per prendere provvedimenti contro il ragazzino oppure per inviare la documentazione alla Federcalcio nazionale.