Mestre, rifiuta videopoker: premio. Calcio balilla senza gettoni: multa

di Redazione Blitz
Pubblicato il 15 gennaio 2014 12:05 | Ultimo aggiornamento: 15 gennaio 2014 12:08

Premiato perchè rifiuta slot ma multato per calcio balillaVENEZIA – Sarà premiato per non avere accettato nel suo locale i videopoker ma intanto è stato multato di 1400 euro per un calcio balilla sistemato nel suo bar per far giocare gratuitamente i suoi clienti.

Il calcetto, secondo i vigili che hanno redatto il verbale, sarebbe privo di autorizzazione amministrativa che tuttavia non serve, come indicano le associazioni del commercio, se lo strumento, come in questo caso, è senza gettoniera e il gioco è libero.

A denunciare quella che appare un’incongruenza burocratica il titolare del ‘Palco’, esercizio nel cuore di Mestre. Stefano Ceolin in questi giorni si è visto rigettare dal prefetto, perché “privo di valide argomentazioni”, il ricorso contro la sanzione applicatagli nel 2011 per quel gioco ‘antico’ sistemato senza fini di lucro.

L’esercente, come sottolinea La Nuova Venezia, è noto per il suo impegno civile anche contro la droga e il 5 aprile riceverà dall’associazione Slot Mob, che riunisce anche iniziative di Don Ciotti, un riconoscimento per il suo impegno contro il gioco d’azzardo. Se il suo calcio balilla avesse avuto la gettoniera sarebbe stato equiparato a un videopoker ma essendo gratuito a Ceolin nessun ufficio ha voluto consegnare il modulo di richiesta del permesso.