Mestrino “offende” Napoli, poi si scusa: rifiuti del Vesuvio per il sito

Pubblicato il 27 Febbraio 2012 11:23 | Ultimo aggiornamento: 27 Febbraio 2012 13:14

NAPOLI – Una fotografia del Vesuvio e davanti un mare di immondizia: e’ l’immagine che il Comune di Mestrino, in Provincia di Padova, sul sito ufficiale dell’ente, utilizza per la sezione dedicata alla raccolta differenziata. A segnalarlo e’ il consigliere comunale di Napoli del Pdl, Stanislao Lanzotti, nel corso della seduta dell’Assise cittadina.

”Mi sento offeso da questa fotografia – commenta Lanzotti – si fa dell’ironia su un dramma. E’ un messaggio subliminale ai quasi 11mila cittadini di quel Comune: se non fate la differenziata, fate la stessa fine”. Lanzotti chiede che il Comune di Napoli si costituisca parte civile contro l’Amministrazione di Mestrino per chiedere i danni che ne derivano.

Il sindaco di Mestrino, Marco Valerio Pedron, ha dato ordine di rimuovere immediatamente l’immagine di una spianata di rifiuti con alle spalle il Vesuvio dal sito del Comune usata per pubblicizzare un calendario sulla raccolta differenziata.

”Non ne sapevo nulla – ha detto Pedron, interpellato dall’ANSA – e sono d’accordo con le rimostranze del consigliere del Pdl del comune di Napoli, Stanislao Lanzotti. Ho provveduto a disporre la rimozione dell’immagine dal sito e chiedo scusa da parte del comune di Mestrino al consigliere e all’intera citta’ di Napoli. E’ stata una iniziativa di qualcuno e della quale non ero a conoscenza”. ”Ritengo – ha aggiunto il primo cittadino leghista – che non sia il caso di giocare con un problema cosi’ grave che ha interessato una citta”’.