Meteo 2018, pioggia e freddo in arrivo da Capodanno

di Redazione Blitz
Pubblicato il 1 gennaio 2018 11:53 | Ultimo aggiornamento: 1 gennaio 2018 11:53
pioggia-capodanno

Meteo 2018, pioggia e freddo in arrivo da Capodanno

ROMA – Un Capodanno all’insegna della pioggia e del freddo per l’Italia. Il 2018 si apre con il maltempo per le perturbazioni in arrivo dall’Atlantico. Si tratterà comunque di perturbazioni veloci, con cambiamenti repentini anche nel corso della stessa giornata, per un meteo fortemente instabile.

Daniele Berlusconi sul sito 3bmeteo.com scrive che questo 2018 inizierà all’insegna di veloci perturbazioni che porteranno freddo e pioggia sul Paese:

“METEO CAPODANNO – Il fronte giunto la notte di San Silvestro nel corso della giornata del primo Gennaio attraverserà un po’ tutta la Penisola portando un veloce peggioramento. Al mattino molte nubi ovunque con piogge tra Lombardia, Liguria di Levante, Nordest e regioni tirreniche. Nel corso del giorno fenomeni in rapido spostamento al Sud peninsulare, Sicilia tirrenica e medio-basso Adriatico, seppur a carattere più sparso ed intermittente. Nel contempo migliorerà rapidamente al Nordovest, con schiarite via via più ampie su Piemonte, Ponente ligure, Lombardia, in estensione al Triveneto. Ma altrettanto rapidamente giungerà in serata un secondo impulso nord-atlantico che impatterà da Nord Ovest sulle Alpi, portando nuove nevicate su Valle d’Aosta e aree confinali di Piemonte e Lombardia e un nuovo peggioramento a partire da Sardegna e Toscana.

MARTEDI’ 2 GENNAIO – Questo nuovo fronte tenderà a scivolare verso Sud Est, ‘saltando’ gran parte della Valpadana, dove nel corso del giorno prevarrà il Sole, e concentrerà i suoi effetti sulle regioni del Centrosud. Piogge e rovesci impegneranno gran parte dei settori tirrenici centro-meridionali (migliora fin dal mattino in Toscana) e si concentreranno soprattutto tra Cilento, Calabria e Sicilia. Piogge anche sulle regioni adriatiche e ioniche. In serata tende a migliorare a partire da Nord.

TENDENZA GIORNI SUCCESSIVI – Nei giorni precedenti l’Epifania il flusso atlantico rimarrà sempre piuttosto teso sull’Europa portando nuovi fronti verso le Alpi (dove sono attese altre nevicate sui settori confinali) e solo marginalmente verranno interessate le altre regioni con qualche pioggia sparsa in transito da Ovest ad Est specie al Centro Sud. Proprio in concomitanza con il 6 Gennaio sembra invece probabile l’arrivo di una perturbazione ben più organizzata, a causa del rallentamento del flusso atlantico e la formazione di una vasta area depressionaria sull’Europa centrale.

TEMPERATURE – Il clima sarà caratterizzato da repentini sbalzi termici in montagna; un generale calo termico è atteso in pianura tra il primo e il due gennaio, seguito da un nuovo rialzo nei giorni successivi. Precisiamo tuttavia che in pianura l’inerzia termica invernale determinerà variazioni meno importanti, per un clima che si manterrà comunque su valori non particolarmente freddi per il periodo”.

Privacy Preference Center

Necessari

installato da wordpress di default, non vengono utilizzati in alcun modo

wordpress

Advertising

Analytics

Utilizzati per stimare il traffico del sito

_ga,_gat,_gid,WT

Other