Meteo Capodanno e inizio 2019: prima nebbia e smog, poi freddo e neve

di Redazione Blitz
Pubblicato il 28 Dicembre 2018 10:59 | Ultimo aggiornamento: 28 Dicembre 2018 10:59
Meteo Capodanno e gennaio 2019: prima nebbia e smog, poi freddo e neve

Meteo Capodanno e inizio 2019: prima nebbia e smog, poi freddo e neve (foto d’archivio Ansa)

ROMA – Come sarà il meteo a Capodanno e all’inizio del 2019? L’Italia è interessata da una robusta e altrettanto grande area di alta pressione che sta garantendo tempo stabile su tutte le regioni. A partire dall’ultimo giorno dell’anno il campo anticiclonico si sposterà. Il team del sito www.iLMeteo.it avvisa che l’ultimo weekend di dicembre sarà caratterizzato dalla nebbia diffusa in Pianura padana con clima freddo e aria inquinata, nebbia anche su Toscana, Umbria e Lazio settentrionale, e sole prevalente con clima piacevole sul resto d’Italia. 

Lunedì 31 una prima irruzione di aria più fredda da Nord/Nordest farà peggiorare il tempo dall’Abruzzo alla Puglia e poi sul resto del Sud con veloci rovesci di pioggia e nevicate fin sopra i 4-500 metri nella notte e prime ore di Capodanno. Dopo una brevissima rimonta dell’anticiclone, a partire da giovedì 3 gennaio una nuova e più imponente irruzione di aria gelida artico-continentale si proietterà sull’Italia, provocando un crollo termico di 10-15 gradi, giornate freddissime e nevicate fin sulle coste e pianure delle regioni adriatiche e meridionali, inizialmente anche in Emilia come a Bologna, e da non escludersi qualche spruzzata anche a Roma e Napoli.