Meteo estate 2018, giugno caldo ma di nuovo temporali a luglio e agosto

di Redazione Blitz
Pubblicato il 31 maggio 2018 9:30 | Ultimo aggiornamento: 31 maggio 2018 9:51
Meteo Estate 2018: le previsioni per giugno, luglio e agosto

Meteo estate 2018, giugno caldo ma di nuovo temporali a luglio e agosto (Foto da 3bmeteo.com)

ROMA – Anche l’estate 2018 secondo le previsioni meteo sarà all’insegna del caldo, soprattutto a giugno. [App di Blitzquotidiano, gratis, clicca qui,- Ladyblitz clicca qui –Cronaca Oggi, App on Google Play] Più piovosi invece i mesi di luglio e agosto, che potrebbero essere segnati da caldo e temporali. Le previsioni confermano che l’anticiclone africano si è stabilizzato e l’estate è arrivata, ma non mancheranno veloci perturbazioni provenienti dall’Atlantico e le piogge.

Se giugno dunque sarà all’insegna del sole e del caldo, luglio e agosto invece porteranno piogge sopra la media al sud e sulle isole maggiori, mentre il clima sarà più secco al centro e al nord. Le temperature inoltre sono destinate a salire, ma non dovrebbero raggiungere i 40 gradi dell’estate 2017, la più calda di sempre. Il sito 3bmeteo. com lancia così le previsioni per l’estate 2018, sottolineando come queste siano solo tendenze del futuro clima, dato che le previsioni sono affidabili al 75% solo entro 3 giorni. Francesco Nucera sul sito 3bmeteo.com scrive:

“Durante il mese di Giugno c’è da attendersi ancora una piovosità superiore alla media climatologica, seppur di poco, sull’Italia ed in particolare tra Balcani ed Europa orientale. Un sotto media è atteso invece sul comparto centro occidentale e sulla Scandinavia. Sul fronte termico invece le temperature in Italia risulterebbero sopra la media tipica del periodo specie al Centro Nord. Le maggiori anomalie positive risulterebbero sull’Europa occidentale e tra Mediterraneo orientale, Ucraina e Russia occidentale”.

Secondo le tendenze meteo di Nucera, il 2018 non sarà caldo come il 2017:

“EUROPA OCCIDENTALE. Le frequenti rimonte dell’Anticiclone delle Azzorre lascerebbero intendere come l’Europa occidentale potrebbe ‘vivere’ periodi stabili e secchi specie tra Irlanda, Regno Unito, Spagna e Nord Francia con temperature senza eccessi. Tra Francia meridionale e Svizzera le anomalie di temperatura sarebbero invece superiori. Nel corso della stagione è atteso un graduale cambiamento al tipo di circolazione con minor incombenza anticiclonica e piovosità in aumento.

EUROPA CENTRALE – I movimenti dell’anticiclone da ovest verso est sarebbero alla base di variazioni delle condizioni meteo climatiche su queste zone con periodi stabili, caldi e secchi a quelli caratterizzati da rapidi cambiamenti con temperature in deciso calo. Le temperature risulterebbero sopra la media del periodo in particolare tra Germania centro meridionale, Austria, Repubblica ceca e Polonia meridionale. Precipitazioni sopra media sono attese sul comparto carpatico danubiano.

EUROPA ORIENTALE: un cambio nella circolazione porterà temperature sopra le medie ed un clima secco su buona parte dell’Europa orientale con le anomalie termiche maggiori su Ucraina e Bielorussia, poi anche su Baltico, Scandinavia e Russia europea. Precipitazioni sopra media sono attese tra Balcani specie interni, Grecia e Turchia. Clima più secco tra Baltico e Scandinavia dove frequenti saranno i campi anticiclonici. Molto caldo tra Finlandia e Russia Europa”.