Meteo, soffia Giunone: 36h di neve a Nord Ovest. Freddo polare: -17° Alto Adige

Pubblicato il 13 Dicembre 2012 15:04 | Ultimo aggiornamento: 13 Dicembre 2012 15:19
Meteo, soffia Giunone: 36 ore di neve a Nord Ovest. Freddo polare: -17° Alto Adige

Meteo, soffia Giunone: 36 ore di neve a Nord Ovest. Freddo polare: -17° Alto Adige

ROMA – E’ arrivata la tanto attesa “nevicata di Santa Lucia”: i primi fiocchi di giovedì 13 dicembre sono scesi su Firenze e sull’Appennino Ligure e potrebbero estendersi fino alla zona costiera tra Genova e Imperia. Ma è solo un assaggio di quanto accadrà in tutto il Centro Nord. Tutta colpa di Giunone che da giovedì sera porterà 36 ore di neve su tutto il Nord Ovest, sulla Lombardia fino a 20 cm e poi temporali e freddo al centro sud. E mentre sull’Italia ancora spira il gelido respiro di Attila dalla scandinavia Giunone, regina delle nevi, promette temperature artiche fino a meno 17° in Alto Adige.

Fino alla tarda mattinata di venerdì sono previste abbondanti nevicate su Piemonte, Lombardia ed Emilia occidentale. Neve anche a quote collinari, fino a 600 metri, con il passare delle ore le nevicate saranno però confinate progressivamente a quote sempre più elevate.

Le schiarite previste per giovedì resisteranno soprattutto su medio e basso Adriatico, mentre nelle altre regioni il cielo resta nuvoloso con deboli precipitazioni a carattere nevoso, specie in Liguria, alta Toscana e basso Piemonte. A partire dalla serata di giovedì il peggioramento si estenderà anche al resto d’Italia con neve su Alpi, Appennino centro-settentrionale e nella pianura padana, fra Piemonte, Lombardia, parte del Veneto e dell’Emilia.

Temperature massime in calo al Nord, stazionarie o in lieve rialzo nelle altre regioni, ma ovunque inferiori alla norma. Venti di Scirocco in graduale rinforzo con raffiche fino a 50 km/h. Il giorno di Santa Lucia sarà il più freddo, una giornata di ghiaccio che registra le minime più rigide degli ultimi giorni: -9 ad Aosta, -3 a Milano, -5 a Torino, Bologna, Firenze e Perugia, -2 a Roma e Bari.  Freddo polare in Alto Adige con la minime in netto calo: -17 a Dobbiaco, -19 a Predoi e -21 in val di Vizze. La località più calda è stata Bolzano con -6.

Nel fine settimana correnti occidentali atlantiche più miti daranno luogo a un sensibile rialzo delle temperature (anche 10 gradi in più), tranne sulle pianure del Nordovest dove, almeno inizialmente, rimarrà intrappolata l’aria fredda.

Sabato ancora una giornata a forte instabilità, domenica in generale miglioramento: ancora qualche pioggia al Sud e sulle Isole e tra Calabria e Puglia.