Cronaca Italia

Meteo. Freddo e pioggia sull’Italia, ma solo fino al 25 ottobre: poi torna il caldo

freddo-pioggia-maltempo

Meteo. Freddo e pioggia sull’Italia, ma solo fino al 25 ottobre: poi torna il caldo

ROMA – Una perturbazione arrivata sull’Italia da domenica 22 ottobre ha portato un brusco calo delle temperature, con piogge anche sull’Adriatico, vento gelido e neve sull’Appennino. Solo una tregua all’ottobrata nelle previsioni meteo, dato che già da mercoledì 25 ottobre con la rimonta dell’anticiclone le temperature torneranno a salire e con loro tornerà anche il beltempo.

Lorenzo Badellino, meteorologo di 3bmeteo.com, scrive che la situazione meteo tra lunedì 23 e mercoledì 25 ottobre sarà caratterizzata da piogge, anche intense, e temporali:

“Dal suo centro si è dipartita una perturbazione che ha portato le tanto attese piogge su parte dell’assetata Italia. In particolare i fenomeni si sono concentrati nella notte tra Romagna e Marche e hanno raggiunto nella notte anche l’Abruzzo, risultando a tratti abbondanti e spesso temporaleschi, con accumuli pluviometrici fino a 30mm sull’Anconetano. Piogge e temporali hanno interessato anche il Nordest fino a ieri sera, con fugace apparizione della neve sulle Alpi orientali a tratti fin verso i 1200-1400m.

NEVE SULL’APPENNINO. Il fronte è sospinto da aria fredda che ha determinato un abbassamento delle temperature e del limite delle nevicate, tanto che i fiocchi si sono spinti fino a 1200/1500m di quota sulla dorsale marchigiana e su quella romagnola, imbiancando diverse località sciistiche dei comprensori marchigiani. Da segnalare inoltre il vento, rinforzatosi con il transito del fronte, caratterizzato da raffiche oltre 80km/h su tratti della costa marchigiana e di quella abruzzese. La parte più avanzata della perturbazione ha interessato invece il Sud peninsulare, con alcuni temporali all’alba di oggi tra Campania e Puglia settentrionale”.

Il maltempo poi si sposterà rapidamente verso il sud. Francesco Nucera, meteorologo di 3bmeteo.com, spiega che l’improvviso freddo arrivato dalla sera di domenica 22 ottobre è destinato a finire già a partire da mercoledì 25, quando l’anticiclone tornerà a farsi sentire su gran parte dell’Italia:

“Fino martedì la bassa pressione sulla Grecia continuerà infatti ad interessare le regioni del Centro Sud mentre altrove i venti più secchi da Nord e l’aumento della pressione favoriranno un tempo soleggiato. Poi ci sarà un nuovo cambiamento e torneremo come prima, ovvero sotto un dominio anticiclonico davvero persistente ed anomalo tanto che il mese di Ottobre potrebbe passare alla storia come uno tra i più secchi di sempre.

Temperature in deciso aumento – Ci aspetta da metà settimana una nuova fase stabile e soleggiata con temperature in deciso aumento tanto che potranno raggiungere nuovamente massime di 25-26°C su diverse località. Questa situazione è causata dalla discesa di aria relativamente fredda verso le Azzorre e le Canarie che porterà una massa d’aria calda per il periodo ad irrobustire il promontorio anticiclonico sub tropicale su diverse Nazioni dell’Europa centro occidentale”.

To Top