Meteo, il ritorno della neve: sulle Dolomiti caduto oltre mezzo metro

di redazione Blitz
Pubblicato il 3 Marzo 2020 10:31 | Ultimo aggiornamento: 3 Marzo 2020 10:31
Meteo, il ritorno della neve: sulle Dolomiti caduto oltre mezzo metro

Meteo, il ritorno della neve: sulle Dolomiti caduto oltre mezzo metro (Foto Ansa)

ROMA – E’ tornato l’inverno sulle montagne del Trentino Alto Adige e con esso la neve, quella vera. Sulle Dolomiti, ma anche tra la Val d’Ultimo e la Val Passiria nelle scorse ore è caduto oltre mezzo metro di neve. Qualche fiocco anche a Bolzano. Si tratta della prima copiosa nevicata da prima di Natale.

La neve è una manna per il turismo, già in affanno per il coronavirus. Come precisa il meteorologo provinciale Dieter Peterlin, questo colpo di coda dell’inverno non è eccezionale. Anche due anni fa il 2 marzo la neve è scesa fino a valle, ricorda. Oggi le precipitazioni tenderanno progressivamente ad esaurirsi. Il cielo sarà tuttavia molto nuvoloso con solo sprazzi di sole. La giornata di mercoledì sarà soleggiata con cielo spesso sereno. Giovedì la nuvolosità sarà più consistente e nel corso della giornata saranno possibili deboli nevicate, soprattutto in montagna.

Nel resto d’Italia ci attendono nuove giornate all’insegna del maltempo. Dopo un lunedì tempestoso sul Nordovest, con piogge e nubifragi che hanno provocato anche diversi danni sul Levante ligure, il team del sito ilmeteo.it annuncia un martedì ancora fortemente capriccioso. 

Mercoledì 4 marzo lo scenario meterologico andrà via via migliorando al Nord, su gran parte dell’area tirrenica, sulla Sardegna e su molti comparti del Sud. Rimarranno sotto nubi, rovesci e temporali le Marche, l’Abruzzo e molti settori della Sicilia dove non si esclude qualche isolato nubifragio.

Da giovedì 5 marzo arriverà una nuova perturbazione che, già dal mattino, comincerà a portare nubi e piovaschi al Nord con il ritorno della neve sui rilievi alpini intorno ai 1000 metri. Con il passare delle ore la quota neve potrà scendere ulteriormente, in particolare sulle Alpi del Nord-est. Forti rovesci e locali nubifragi colpiranno ancora una volta il Levante ligure e le coste più settentrionali della Toscana.

Venerdì 6 marzo il fronte perturbato insisterà sul Nordest, sul Levante Ligure, sulle aree interne marchigiane e su gran parte dell’area tirrenica fino alla Campania e al nord della Calabria; il fine settimana poi vedrà la giornata di sabato un po’ instabile al Centro-Sud, mentre la domenica potrebbe riportare un generoso sole per tutti. 

Fonte: Ansa, ilMeteo.it