Firme lista Cota. I Giovine condannati in appello: “Falso ideologico”

Pubblicato il 21 luglio 2012 19:30 | Ultimo aggiornamento: 21 luglio 2012 19:45

TORINO – Michele e Carlo Giovine sono stati condannati in appello per falso ideologico. I Giovine erano accusati di aver aver mentito sul luogo in cui avevano raccolto le firme per la lista Pensionati di Roberto Cota. La sentenza del  giudice Alberto Oggè non ha tenuto conto anche dell’accusa di aver falsificato le firme, ritenendo che il dichiarare un luogo falso fosse già sufficiente per l’accusa di falso ideologico. La condanna è di due anni ed 8 mesi per il padre e di 2 anni per il figlio.

I Giovine avevano dichiarato, negli appositi moduli, di avere raccolto le firme a Gurro, in provincia di Novara, e Miasino, in provincia di Verbania, dove rivestivano la carica di consiglieri comunali e, quindi, di pubblici ufficiali, il 25 febbraio 2010. Durante le indagini, tuttavia, era emerso che i loro telefonini quel giorno si trovavano altrove.

La sentenza di primo grado aveva sancito anche che 17 delle 19 firme raccolte erano state falsificate in base a due consulenze opposte, quella dell’accusa e quella della difesa. Proprio i legali dei Giovine avevano chiesto che, per accertare l’eventuale falso, fosse disposta una perizia d’ufficio dal collegio giudicante.

Il verdetto d’appello, le cui motivazioni, scritte dal giudice Alberto Ogge’ in 62 pagine, sono state depositate il 21 luglio, sancisce invece che questo non è necessario: il fatto che i due non si trovassero dove hanno dichiarato nei moduli di raccolta firme è sufficiente a integrare il reato di falso, in questo caso ideologico, per cui l’accusa ha chiesto la condanna.

La lista Pensionati per Cota raccolse 27.000 voti alle elezioni regionali del 2010. Secondo i sostenitori della candidata del centrosinistra, Mercedes Bresso, sconfitta da Roberto Cota e parte civile nel processo, l’apporto di quel simbolo fu decisivo in quanto il distacco tra i due contendenti fu di soli 9.000 voti. Sulla vicenda sono tuttora in corso un procedimento civile e uno amministrativo.

Privacy Preference Center

Necessari

installato da wordpress di default, non vengono utilizzati in alcun modo

wordpress

Advertising

Analytics

Utilizzati per stimare il traffico del sito

_ga,_gat,_gid,WT

Other