Michele Grillo, papà assistenti di Nigella Lawson arrestato per ‘ndrangheta

di Redazione Blitz
Pubblicato il 9 gennaio 2014 14:57 | Ultimo aggiornamento: 9 gennaio 2014 14:59
Michele Grillo, papà assistenti di Nigella Lawson arrestato per ‘ndrangheta

Elisabetta e Francesca Grillo (Foto LaPresse)

MILANO – Elisabetta e Francesca Grillo sono le ex assistenti della chef Nigella Lawson rese “celebri” dall’assoluzione per le “spese pazze” finanziate, a sua insaputa, dalla stessa chef. Le sorelle Grillo, originarie di Platì nella Locride, sono anche le figlie di Michele Grillo, considerato il braccio destro del boss della ‘ndrangheta Agostino Catanzariti e arrestato a Milano la mattina del 9 gennaio.

Cesare Giuzzi sul Corriere della sera scrive:

“Michele Grillo è stato condannato a 15 anni per il sequestro di Tullia Kauten, rapita nel 1981. «Oggi Michele insiste sul fatto che è cambiato e si guadagna da vivere onestamente come autista di camion nel settore edile – scriveva il tabloid britannico – condivide un modesto appartamento con la moglie e la loro figlia più giovane, alla periferia di Milano». Al Daily Mail aveva confidato: «Questa storia ha danneggiato la reputazione delle mie figlie. Sono rimaste intrappolate nella guerra tra marito e moglie».

Con Grillo, che viveva a Casorate Primo, sono finiti in manette anche Giuseppe Massari, 42anni di Abbiategrasso, Giuseppe Mesiti (25) di Locri e Antonio Papalia, 38 anni originario di Locri. Papalia è accusato di far parte di una banda che trafficava droga. Nel maggio scorso otto persone erano già state arrestate dagli uomini del Gico della guardia di Finanza. Papalia è stato catturato a Platì, sull’Aspromonte. Gli uomini guidati dal colonnello Vito Giordano e dal tenente colonnello Nicola Bia lo hanno scovato nei dintorni del paese. Quando ha visto i militari, intervenuti insieme ai «Cacciatori» dei carabinieri, Papalia s’è lasciato ammanettare. «Sono io, eccomi»”.

 

09 gennaio 2014

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Cesare Giuzzi