Zio Michele cambia ancora: “Ho ucciso Sarah, mi ammazzerò sulla sua tomba”

Pubblicato il 3 Giugno 2011 12:13 | Ultimo aggiornamento: 3 Giugno 2011 12:13

AVETRANA (TARANTO) – Michele Misseri torna ad autoincolparsi per l’omicidio di Sarah Scazzi: “Sono stato io”, avrebbe detto ai giornalisti (come riferito da Nazareno Dinoi sul Corriere della Sera), assiepati davanti al cancello della sua villa in via Deledda ad Avetrana (Taranto).

Zio Michele, che ha cambiato più volte versione nell’arco della vicenda, ha così fatto marcia indietro rispetto al 2 giugno, quando aveva dichiarato: “Porterò un fiore sulla tomba di Sarah, quando si scoprirà chi l’ha ammazzata”, una frase che avrebbe potuto far pensare che non era lui il vero killer. “Sono stato frainteso”, ha corretto il tiro Misseri il 3 giugno, aggiungendo: “Sono il colpevole, mi ucciderò sulla tomba di Sarah”.

Michele Misseri ha poi aggiunto che non incontrerà Concetta Serrano, madre di Sarah: “Non avrei il coraggio di guardarla in faccia”.