Michelino e Pierpaolo Piras, fratelli allevatori uccisi a Fordongianus

di Redazione Blitz
Pubblicato il 9 novembre 2017 10:51 | Ultimo aggiornamento: 9 novembre 2017 10:51
carabinieri-volante

I carabinieri sono intervenuti sul luogo dell’omicidio di Michelino e Pierpaolo Piras (foto Ansa)

FORDONGIANUS – Due fratelli sardi, allevatori di 50 e 60 anni, Michelino e Pierpaolo Piras, sono stati uccisi questa mattina in provincia di Oristano. I corpi sono stati trovati lungo la strada per Allai, nel comune di Fordongianus. Al momento non si conoscono altri particolari; sul posto stanno operando i carabinieri di Oristano. Tutta la zona è stata transennata.

Si è trattato di un vero e proprio agguato: questa la ricostruzione dei carabinieri della compagnia di Oristano sul duplice omicidio avvenuto stamani nel comune di Fordongianus. I due allevatori infatti sono stati sorpresi da uno o più killer davanti all’azienda di famiglia, nei pressi dell’ingresso della spiaggia 33. Oggi era giorno di caccia e il delitto risalirebbe all’alba. Le vittime vengono descritte come due persone tranquille. E’ stato accertato che i due fratelli sono stati uccisi con colpi di fucile. Sul posto insieme ai militari c’è anche il procuratore della Repubblica di Oristano, Ezio Basso.

Aggiunge Elia Sanna su L’Unione Sarda:

I corpi sono stati ritrovati lungo la strada che porta ad Allai, all’ingresso della loro azienda in località Preca, a 4 chilometri da Fordongianus. Sul posto ci sono le forze dell’ordine, i carabinieri impediscono a chiunque di avvicinarsi. L’azienda sarebbe dotata di alcune telecamere di videosorveglianza che potrebbero rivelarsi utili per le indagini.