Lampedusa: sbarcati 70 migranti soccorsi da Guardia Costiera. Malta ha detto di non avere navi

di Redazione Blitz
Pubblicato il 13 ottobre 2018 9:02 | Ultimo aggiornamento: 13 ottobre 2018 10:17
Lampedusa: sbarcati 70 migranti soccorsi da Guardia Costiera italiana. Malta ha detto di non avere navi

Lampedusa: sbarcati 70 migranti soccorsi da Guardia Costiera. Malta ha detto di non avere navi (foto Ansa)

ROMA – Un barcone in avaria con 70 persone a bordo e a largo di Lampedusa, in acqua internazionali, è stato soccorso dalla Guardia Cosstiera e i migranti sono stati sbarcare a Lampedusa. Ma la nave Mare Jonio ha reso noto che Malta non è intervenuta per soccorrere i migranti. Malta ha dichiarato di non avere navi da inviare. In un primo momento anche la Guardia Costiera ha detto che il barcone non si trovava in un territorio di propria competenza.

Il gommone quando ha lanciato l’sos si trovava a circa 13 miglia dalla nave Mare Jonio e a 26 miglia da Lampedusa. A tre ore dalla richiesta di soccorso, solo la nave Mare Jonio si è diretta sul luogo indicato in cerca del barcone. Poi dopo qualche ora l’intervento della Guardia Costiera.

Sono arrivati alle tre di notte a Lampedusa i 70 migranti, di origine eritrea. I migranti, per la maggior parte minori e donne, sono arrivati in buone condizioni fisiche. Subito visitati sul molo dal dottore Pietro Bartolo (il medico dei migranti), sono poi stati accompagnati all’interno del centro di accoglienza hot spot dell’isola. A bordo c’erano due bambini, arrivati in buone condizioni con le rispettive madri, entrambe in giovane età. La traversata, secondo le prime informazioni, è durata oltre 35 ore.

L’imbarcazione utilizzata dai migranti era lunga circa otto metri, aveva il fondo quasi piatto e una bassa linea di galleggiamento; di costruzione egiziana, era un tipo di barca inadatta ad effettuare il percorso che va dalla Libia alle coste siciliane e troppo piccola per 70 persone. Solo grazie alle buone condizioni del mare delle ultime 48 ore, non si è verificata l’ennesima tragedia.

“Altre 70 vite salvate dalla Guardia costiera italiana e al sicuro nel porto di Lampedusa. Siamo felici di apprendere che, dopo una notte di monitoraggio e segnalazioni, queste persone siano in salvo in Italia. La missione di #MareJonio continua. #savinghumans”. Così ha twittato Mediterranea Sembra che Malta non avesse imbarcazioni disponibili per il salvataggio, e la Guardia costiera italiana aveva in un primo momento indicato di rivolgersi a La Valletta. Mediterranea pubblica anche la foto del rapporto con cui si informa dell’avvenuto salvataggio da parte dei guardacoste italiani.