Migranti in fuga da centri di accoglienza in Umbria e a Taranto

di redazione Blitz
Pubblicato il 19 Luglio 2020 15:22 | Ultimo aggiornamento: 19 Luglio 2020 17:45
immigrati in fuga in umbria

Migranti, 23 in fuga da un centro di accoglienza (foto Ansa d’archivio)

Migranti in fuga dalla quarantena precauzionale.  Accade a Gualdo Cattaneo in provincia di Perugia. Si tratta di 23 tunisini: 2 sono stati ritrovati.

I migranti in fuga erano arrivati giovedì sera a Gualdo Cattaneo senza che il sindaco venisse avvisato, se non poche ore prima.

La Prefettura aveva individuato per la loro sistemazione un ex agriturismo gestito da una cooperativa sociale che aveva partecipato ad un apposito bando negli anni scorsi.

Nel tardo pomeriggio di ieri, dopo le 19, 23 di loro – sembra tutti giovani uomini – si sono allontanati riuscendo al momento a far perdere le loro tracce.

E’ subito stata organizzata una task forze per le ricerche, che sono andate avanti tutta la notte.

La zona – ha sottolineato il sindaco Enzo Valentini – è caratterizzata da numerose strade comunali e vicinali.

Valentini ha anche sottolineato di avere ufficialmente chiesto informazioni, ma di non conoscere ancora le generalità dei migranti, che nell’ex agriturismo era stati messi in quarantena e in isolamento.

Gli stessi ad Agrigento erano stati sottoposti a test sierologico, ma il sindaco ha riferito di non avere informazioni su eventuali tamponi eseguiti.

Due sono stati ritrovati

Sono stati ritrovati, in buone condizioni di salute, due dei 23 migranti che ieri sera si erano allontanati dal  centro di accoglienza in cui erano sottoposti a regime di quarantena precauzionale.

Lo ha riferito la Questura di Perugia.

Alle ricerche, cominciate ieri sera e proseguite anche durante la notte, partecipano tutte le forze di Polizia.

I migranti che si sono allontanati sono tutti uomini, tunisini, richiedenti asilo.

Non risultano positività al Covid – ha spiegato la questura – e nel centro di accoglienza di Gualdo Cattaneo si trovano in regime di quarantena ma solo precauzionale.

I due che sono stati rintracciati sono stati riaccompagnati nella struttura della cittadina umbra.

Si valuteranno ora eventuali sanzioni pecuniarie previste nei casi di violazione della quarantena precauzionale.

In venti in fuga dall’Hotspost di Taranto

Oltre 20 migranti giunti nei giorni scorsi da Lampedusa sono fuggiti la sera di ieri, sabato 18 luglio. dall’Hotspot di Taranto dove erano in attesa di essere inviati in altri centri dopo l’identificazione.

Lo confermano fonti della Questura di Taranto.

Altri ospiti sono stati invece bloccati dalla Polizia nonostante il tentativo di allontanarsi dalla struttura, che si trova nella zona portuale.

Le ricerche dei migranti fuggiti finora hanno dato esito negativo (fonte: Ansa).