Migranti: giovane eritreo morto di fame appena sbarcato a Pozzallo (Ragusa)

di Redazione Blitz
Pubblicato il 13 marzo 2018 14:48 | Ultimo aggiornamento: 13 marzo 2018 14:50
Migranti: giovane eritreo morto di fame appena sbarcato a Pozzallo (Ragusa)

Migranti: giovane eritreo morto di fame appena sbarcato a Pozzallo (Ragusa)

ROMA – Tra i 91 migranti approdati ieri a Pozzallo a bordo della nave dell’Ong spagnola Proactiva Oper Arms, c’era un giovane eritreo di 22 anni arrivato in condizioni fisiche disperate: malnutrito e con problemi respiratori.

Appena sceso dalla nave è stato trasferito in ospedale a Modica; dopo qualche ora le sue condizioni sono peggiorate e il giovane è morto per fame e per la malnutrizione che da mesi ha contribuito a peggiorare il suo già precario quadro clinico. La salma si trova nella camera mortuaria dell’ospedale Maggiore.

“Il ragazzo è stato assistito dopo il soccorso – dice Carmelo Scarso, medico dell’Asp di Ragusa – ma chissà per quanto tempo non ha mangiato. Aveva un deperimento organico avanzato, era scheletrico. Ne abbiamo visto tanti di migranti che arrivano provati, ma questo superava ogni limite”. La diagnosi è stata: cachessia, in altre parole è morto di fame. (La Repubblica)