Migranti in Campania, 12 coop si offrono per accoglierli

di Redazione Blitz
Pubblicato il 3 Settembre 2015 7:30 | Ultimo aggiornamento: 2 Settembre 2015 22:49
Migranti in Campania, 12 coop si offrono per accoglierli

(Foto d’archivio)

CASERTA – In arrivo 1.280 migranti in Campania: dodici cooperative si fanno avanti per ottenere gestire il servizio di accoglienza. Le cooperative hanno partecipato al bando della prefettura di Caserta. Un appalto del valore di dieci milioni e mezzo di euro, che prevede un’accoglienza di rifugiati e richiedenti asilo per quattro mesi, probabilmente fino al 31 dicembre.

Come spiega il Mattino,  ciascuna struttura dovrà offrire ai rifugiati non soltanto vitto e alloggio (tenendo conto dei principi religiosi a livello alimentare e non solo), biancheria e prodotti per l’igiene personale, attività di assistenza per le pratiche per la richiesta di protezione internazionale, tutela legale, corsi di orientamento e mediazione linguistico-culturale, e 2,50 euro al giorno per uso personale.

Le strutture che si aggiudicheranno l’appalto dovranno essere immediatamente operative in attesa dell’arrivo degli ospiti e dovranno disporre, nel complesso, di circa 1280 posti.

Il bando prevede una suddivisione della provincia in otto lotti territoriali, ciascuno dei quali dovrà accogliere fino a 160 rifugiati: Caserta, Casagiove, Castel Morrone, Maddaloni, Marcianise, Caiazzo, Teano, Aversa, Teverola e Sparanise. Sono esclusi soltanto i comuni di Castel Volturno, Cellole, Formicola, Mondragone, San Nicola la Strada e Sessa Aurunca, che hanno già superato la quota massima consentita dal piano di riparto del Governo.