Milanese e la P4: “Mediolanum preavvertita dei controlli della Finanza”

Pubblicato il 13 Luglio 2011 12:10 | Ultimo aggiornamento: 13 Luglio 2011 12:12

Ennio Doris (Foto Lapresse)

ROMA –  Marco Milanese è prodigo di informazioni sulla rete di informazione che coinvolgeva (anche) esponenti della Guarda di Finanza. In un interrogatorio c’è un passaggio inquietante: “Il generale Spaziante potrebbe riferirvi particolari interessanti su alcune informazioni che l’Adinolfi avrebbe “passato” agli interessati in occasione di una verifica fatta dalla Gdf a una importante società…”. Emilio Spaziante è il comandate interregionale del Lazio. Il generale Vito Bardi (indagato come il generale Michele Adinolfi) andò da lui in lacrime quando scoprì che stava per finire nei guai. Gli inquirenti lo hanno ascoltato per chiarire quel passaggio dell’interrogatorio di Milanese.

Ecco cosa ha detto: “E’ possibile che io abbia raccontato all’onorevole Milanese che c’è una ‘voce’ diffusa all’interno del Nucleo di polizia tributaria di Milano secondo la quale, durante una verifica a Mediolanum, i sottufficiali operanti abbiano trovato un appunto o comunque un documento dal quale sembrerebbe che Mediolanum stessa era stata preavvertita”. La banca Mediolanum è un gruppo di proprietà di Ennio Doris, uomo in affari con Silvio Berlusconi.